Assegnati i Pontierini

“Il coraggio di ricominciare”: applausi a Palazzo Farnese per il concerto dedicato alle vittime del Covid

24 settembre 2020

Un concerto raffinato e ben organizzato ha ricordato le vittime della pandemia nel cortile di Palazzo Farnese a Piacenza. Le incognite della nuova stagione restano ma in uno dei luoghi simbolo della città, le note hanno suonato per mostrare “Il coraggio di ricominciare”, questo il titolo scelto per l’evento organizzato dalla maestra e direttrice d’orchestra Patrizia Bernelich con il Secondo Reggimento del Genio Pontieri dell’Esercito, in sinergia con l’amministrazione comunale. La serata condotta da Rita Nigrelli e Marilena Massarini, si è aperta con i saluti del sindaco Patrizia Barbieri e del comandante del Genio Pontieri, colonnello Salvatore Tambè prima di passare all’Ave Verum di Mozart e brani d’opera di Rossini, Bizet, Verdi, Mascagni, Puccini.

In scena il soprano piacentino Stefania Ferrari, il Coro lirico Ponchielli-Vertova di Cremona e il Coro Consonanze di Piacenza, diretti da Bernelich, l’esuberanza dei piccoli coristi de “Le voci del Terzo” (Terzo circolo didattico di Piacenza, direzione Raffaella Fellegara) con un medley dedicato ad Ennio Morricone. Tra gli ospiti anche il 2020 Piacenza Ensemble e un quartetto di voci soliste formato da Nan Zheng Bonfanti, Eleonora Filipponi, Pietro Brunetto, Mauro Bonfanti.

Durante la serata sono stati assegnati i “Pontierini”. Le statuette, che abitualmente sono attribuite ai pontieri più meritevoli, nell’occasione sono stati assegnati a rappresentanti della società civile come il prefetto Daniela Lupo, il vescovo Gianni Ambrosio, il direttore generale e il direttore amministrativo dell’Azienda sanitaria Luca Baldino e Maria Gambierini. Due “Pontierini” sono stati pensati per onorare la memoria di Giuseppe Curallo, presidente del Cineclub, e a Nelio Pavesi, consigliere comunale, scomparsi durante la pandemia.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE