Fondazione

“Il piacere di scoprire il mondo”. Borsa di studio da 3mila euro per studiare all’estero

8 ottobre 2020

Partire, un po’ come fece Ulisse nell’Odissea, verso mondi lontani, sconosciuti, per conoscere persone, luoghi e culture diverse. In una parola: scoprire.

È l’essenza del progetto “Intercultura”, finanziato dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, che anche quest’anno ha messo a disposizione una borsa di studio da tremila euro per vivere e studiare – da due mesi a un anno scolastico – all’estero, riservata a studenti meritevoli e bisognosi di sostegno economico, residenti ed iscritti in scuole secondarie di II grado della provincia di Piacenza.

“Prosegue questo aiuto alla scoperta – ha spiegato il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Massimo Toscani – nei confronti di ragazzi che hanno voglia di conoscere il mondo nonostante il periodo difficile in cui ci troviamo. La Fondazione non può che appoggiare questo senso del nuovo e della voglia di conoscere gli altri”.

La presentazione del progetto, avvenuta questa mattina (8 ottobre) in Fondazione, è stata anche l’occasione per ascoltare l’esperienza all’estero di Beatrice Marenghi, diciottenne al quinto anno del Liceo linguistico Gioia, di ritorno da Choluteca, in Honduras. L’ultima edizione della borsa di studio se l’è invece aggiudicata Martina Vespari, che presto (Covid permettendo) partirà per una nuova avventura di due mesi in Brasile.

Le iscrizioni per la nuova edizione dovranno essere presentate entro e non oltre il 10 novembre 2020. Ecco tutte le informazioni.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE