Studio per conto di Cgil

Osservatorio economia e lavoro: Piacenza in affanno, provincia sempre più anziana

26 novembre 2020

Piacenza è in forte affanno. E’ quanto emerge dall’11esimo Osservatorio su Economia e Lavoro, a cura dell’Istituto di ricerche economiche e sociali, per conto della Cgil piacentina. Il dossier su Piacenza verrà presentato giovedì alle 15 online. L’evento sarà inoltre trasmesso in diretta Facebook sulla pagina della Cgil di Piacenza. La crisi del 2020 si inserisce nel ritardo strutturale dell’economia piacentina.

Eppure c’erano stati dei segnali positivi: nel triennio 2015-2018 era stata rilevata una crescita sensibile (+3,35%), a cui si è però contrapposto prima un 2019 in frenata e poi un 2020 in forte calo (-10,9%). La caduta del valore aggiunto stimato a Piacenza a seguito del Covid-19 è seconda in Emilia-Romagna solo a quella attribuita alla provincia di Rimini (-11,1%).

Una provincia coi capelli bianchi, con una percentuale di over 75 impressionante, il 13,6%, molto sopra la media regionale. La leggera contrazione della popolazione piacentina (oggi siamo circa 288mila, otto anni fa eravamo 2.500 in più) mostra tendenze contrastanti per classi di età. Secondo i dati del rapporto dell’Osservatorio economia e lavoro gli over 55 passano dal 34,8% del 2011 al 38% del 2020, mentre gli under 35 scendono dal 33,5% al 32,2% nello stesso periodo. Piacenza invecchia, insomma.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE