CompraPiacenza, Enrica Gambazza: “Il digitale è un passaggio ineludibile”

16 Dicembre 2020

Anche Cna Piacenza, la Confederazione dell’Artigianato e della piccola e media Impresa, è parte del progetto CompraPiacenza, la vetrina commerciale degli esercenti del territorio pensata per sostenere l’economia locale messa a dura prova dalla pandemia da coronavirus. “E’ un progetto importantissimo che vede la collaborazione tra le istituzioni e vuole portare al centro il tema della fragilità d’impresa e del commercio in questo momento – spiega il direttore Enrica Gambazza -. Vediamo tutti i giorni la pubblicità dei colossi dell’e-commerce e noi dobbiamo contrastare questo fenomeno attraverso la consapevolezza di aiutare il commercio delle realtà locali, sostenendolo attraverso dei fatti, come questo progetto aperto a tutti gli imprenditori di Piacenza e provincia, anche quelli non iscritti alle varie associazioni di categoria”.

CompraPiacenza consente di registrarsi e creare la propria vetrina, con la possibilità di gestire autonomamente un proprio catalogo prodotti e servizi. Tutto questo gratuitamente per gli esercenti e senza commissioni per i clienti, che possono selezionare il negozio e mettersi in contato per concordare l’acquisto. Il passo successivo sarà quello di sviluppare un vero e proprio e-commerce con acquisti online: “Un passo molto importante e ineludibile” lo definisce Gambazza.

Da sottolineare anche la valenza etica di questa iniziativa: spronare i piacentini a fare acquisti presso negozi del territorio, per dare ristoro all’economia locale. “I consumatori devono avere a cuore il tema del comprare locale e cioè nei negozi di città e provincia – prosegue il direttore Cna -, e questo atteggiamento dovrà diventare una abitudine anche terminato il Natale. Sarà così una forma di vendita aggiuntiva, oltre ai metodi tradizionali. Permetterà ai commercianti di fare un passo nella direzione dell’evoluzione tecnologica, ma rappresenta anche un cambiamento culturale che ormai è diventato inevitabile e quindi va affrontato sapendo che su questi aspetti si giocherà il loro futuro”. Enrica Gambazza si è soffermata anche sulla coralità del progetto, “un gioco di squadra che mette in evidenza la volontà di superare le logiche di appartenenza, mettendo al centro il tema delle imprese che oggi soffrono veramente tantissimo”. CompraPiacenza è organizzato da un team del quale fanno parte – oltre a Cna – Confesercenti e Confcommercio, è promosso da Comune di Piacenza e Camera di Commercio, e sviluppato da Editoriale Libertà e Altrimedia.

“Noi saremo dalla parte dei commercianti e degli imprenditori – conclude -, nella logica di sostenerli attraverso la nostra vicinanza concreta in questo progetto”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà