Ex Chiesa San Lorenzo: “Sogniamo di riaprire a giugno 2021”

26 Dicembre 2020

Il Natale ha portato un bel regalo all’ex chiesa San Lorenzo, in vicolo del Consiglio, di fronte al Tribunale di Piacenza, dove i lavori di riqualificazione sono proseguiti, nonostante la pandemia di Covid. Dopo la riapertura dei due ingressi laterali della facciata e il ritrovamento e recupero di reperti storici, ora è stato posato anche il pavimento. Si tratta dell’opera più importante che traghetta il gioiello trecentesco sconsacrato, verso una riapertura al pubblico, che potrebbe avvenire a fine giugno 2021. I lavori a cui è stata sottoposta la struttura hanno riguardato soprattutto la messa in sicurezza. Durante l’intervento, però, sono emersi veri e propri gioielli nascosti come la decorazione scoperta in una cappella della navata destra, sotto allo strato di pece che ricopre le pareti dell’edifico. Si intravede la parte di una città turrita con una cinta muraria, in primo piano la vegetazione e, sullo sfondo, colline che ricordano quelle piacentine. Proprio nei giorni scorsi, è emersa la parte sopra con le nubi grigie che si aprono sul cielo. Grazie al restauro, le ali degli angeli a fianco hanno recuperato il color oro originale.

Dei lavori si sta occupando la Rest di Carlo Loranzi, che ha ottenuto, per 20 anni, dal Demanio, la concessione dell’edificio e il cui obiettivo è trasformare la chiesa in un auditorium da circa 500 posti. Il progetto di recupero è a cura dell’architetto Marcello Spigaroli. 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà