Ristori, dalla Regione fino a 3mila euro a bar e ristoranti. Il bando

15 Gennaio 2021

La Camera di commercio di Piacenza ha pubblicato il bando per il sostegno ai pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande con il quale vengono assegnate le risorse stanziate dalla Regione Emilia-Romagna. Si tratta complessivamente di circa 21 milioni di euro che sono stati destinati a livello regionale per i ristori a favore dei pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande (ristoranti, bar, pub, osterie etc.) colpiti dagli effetti dei recenti provvedimenti per il contenimento della pandemia. Per la prima volta, grazie ad una intesa tra Regione e l’Unione regionale delle Camere di commercio dell’Emilia-Romagna, queste risorse verranno gestite dalle Camere di commercio competenti per i rispettivi territori.

Beneficiari dei contributi sono le imprese, aventi qualsiasi forma giuridica, con codice Ateco primario 56.10.11 o 56.3, regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese in data antecedente al 1 novembre 2020. Nella provincia di Piacenza le imprese attive in tali settori, al 30 settembre 2020, erano circa 1.600. Devono risultare attive alla data di apertura del bando (20 gennaio 2021), non devono avere cessato l’attività alla data del provvedimento di liquidazione del contributo e devono avere almeno un’unità locale aperta al pubblico in Emilia-Romagna.

Il requisito principale, coerentemente agli obiettivi dei provvedimenti che hanno stanziato le risorse, è che le imprese richiedenti abbiano avuto un calo del fatturato medio nel periodo ricompreso tra il 1 novembre e il 31 dicembre 2020 pari o superiore al 20% rispetto allo stesso periodo del 2019 ovvero, a prescindere dal fatturato, siano state attivate nel periodo dal 1/1/2020 al 1/11/2020.

Tutte le domande considerate ammissibili che, oltre a presentare le suddette caratteristiche, dichiareranno anche la sussistenza dei requisiti sostanziali indicati nel bando e il cui DursC risulterà regolare, avranno diritto a un contributo di eguale entità che varierà a seconda del numero delle domande ammesse e che non potrà comunque superare i 3.000 euro.

Le domande di contributo dovranno essere presentate a partire dalle 10 del 20 gennaio 2021 e fino alle 10 del 17 febbraio 2021 esclusivamente per via telematica, attraverso la piattaforma Restart.
Tutte le informazioni sul bando sono disponibili sul sito della Camera di commercio.

IL BANDO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà