Giuliano Ligabue rilegge “Quando” in chiave bossa-nova

17 Gennaio 2021

Non ha certo deciso di mettere la sua tipica chitarra elettrica jazz nell’armadio ma per il nuovo singolo Giuliano Ligabue ha deciso di rispolverare stavolta la chitarra classica. Probabilmente nessuno l’ha mai visto usarla in un concerto, mentre aveva fatto capolino in una canzone del suo album “Ci può stare”. La decisione di imbracciare la “sei corde” classica, che, con il suo suono morbido, in ambito jazz si accosta solitamente per eccellenza alla musica latina, ha spinto il cantante e chitarrista, cantautore e insegnante di Cortemaggiore a trasformare in una emozionante bossanova una delle canzoni più belle e più famose del grandissimo Pino Daniele, un omaggio da ascoltare ad occhi chiusi nei giorni in cui ricorre l’anniversario della sua scomparsa (4 gennaio 2015).

“Quando” è appena stata pubblicata su Youtube, Spotify e tutte le altre principali piattaforme. Niente videoclip, stavolta, dopo un dicembre davvero intenso in cui Ligabue aveva dato parecchio in questo senso, lanciando il singolo natalizio “Winter wonderland”, partecipando alla compilation internazionale “Jazz avenues” e portando a termine un video a distanza piuttosto impegnativo come la Virtual Big Band di 18 elementi (tra cui Lorenzo Poli al basso, Marco “Nano” Orsi alla batteria e Gianni Satta alla tromba nella folta sezione fiati) esordita online con una spumeggiante versione di “The lady is a tramp” duettata da Ligabue con la voce femminile di Rossella Vecchi in stile Tony Bennet – Lady Gaga.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà