Le borse di Alessandra scelte come esempio dell’eccellenza italiana

14 Febbraio 2021

I riflettori del quotidiano economico-finanziario “Il Sole 24 ore” si sono accesi su un’artigiana piacentina che crea borse vintage, con tessuti provenienti da ogni parte del mondo. Alessandra Arlenghi ha fatto di una passione nata da bambina, quando guardava la nonna sarta al lavoro, una professione a tempo pieno. Nel 2016 allestisce una parte di casa con alcune macchine da cucire e inizia a dare forma alle sue borsette nel tempo libero, come hobby. Nel 2018 mette una marcia in più e apre un laboratorio in via Roma, a Piacenza dove, su appuntamento, riceve le clienti e sceglie, assieme a loro, colori, stoffe e misure delle sue creazioni. Poco più tardi arriva Instagram che ne decreta il successo, anche fuori i confini provinciali.

“E’ stato un onore e una grande soddisfazione per me ricevere la telefonata de “Il Sole 24 ore”. La giornalista aveva il compito di cercare un’eccellenza italiana dell’artigianato e ha scelto me, tramite il mio profilo social”. Il brand di Alessandra si chiama “Aleam Handmade” e nasce dall’unione tra il suo nome e cognome e quello del marito Massimiliano, che da sempre la appoggia e sostiene. “Molti dei tessuti utilizzati arrivano dall’estero, Parigi, Londra, Provenza. Amo lo stile liberty, ma anche stoffe damascate – racconta – faccio tutto da sola, dalla creazione alla vendita dei prodotti fino alla contabilità. E’ molto impegnativo, ma sono felice”.
E presto Alessandra porterà a termine un altro ambizioso progetto: in piena pandemia, l’artigiana piacentina ha deciso di investire e aprire un negozio in centro storico. “E’ un sogno che si realizza”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà