Sala dei Teatini: al via i lavori di restauro della cupola

22 Febbraio 2021

Dopo il restauro del tetto del Teatro Municipale, concluso nelle scorse settimane, prenderà avvio nei prossimi giorni l’intervento sulla cupola della Sala dei Teatini in via Scalabrini, che permetterà di sistemare la copertura esterna del tiburio e dell’estradosso e di mettere in sicurezza le decorazioni pittoriche interne alla stessa.

“Grazie a una serie di analisi preliminari si sono riscontrati alcuni problemi di degrado che necessitano un intervento tempestivo, che abbiamo subito predisposto con la progettazione degli uffici, che ringrazio, in accordo con la Fondazione Teatri a cui l’Auditorium è affidato in convenzione”, commenta l’assessore ai lavori pubblici, Marco Tassi. “L’intervento – aggiunge – permetterà non solo di risolvere le problematiche riscontrate mettendo in sicurezza l’edificio, ma anche di proteggere le decorazioni pittoriche, in un’ottica di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e architettonico della nostra città e con la speranza che i luoghi dell’arte e della cultura possano quanto prima tornare a una piena fruizione da parte del grande pubblico”.

I rilevamenti preliminari, effettuati anche tramite droni, utilizzati sia all’interno del fabbricato che all’esterno in considerazione dell’elevata altezza dei punti da indagare (dai 30 ai 35 metri), hanno permesso di riscontrare condizioni di degrado dell’abbaino che si trova verso il lato del cortile di San Vincenzo e che consente di accedere al sottotetto presente sopra la cupola, in cui si sono verificati i sottostanti distacchi di intonaco.

E’ stato, quindi, predisposto l’immediato progetto redatto dagli uffici del Comune e approvato dalla competente Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio, che prevede da un lato, come detto, la messa in sicurezza della copertura esterna del tiburio e dell’estradosso della cupola e, dall’altro, l’installazione del ponteggio per la messa in sicurezza delle decorazioni pittoriche della cupola. A seguito dell’installazione del ponteggio potranno essere definite con precisione le modalità dell’intervento di restauro per la messa in sicurezza degli affreschi della cupola, posta nella zona soprastante al palco.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà