Sanremo, il debutto piace anche ai giovani. L’esperto piacentino: “Vince Noemi”

03 Marzo 2021

La copertina della prima serata del Festival di Sanremo – in onda ieri sera su Rai 1 – spetta a Loredana Bertè, ospite speciale fuori gara: un fiocchetto rosso sulla giacca contro i femminicidi, capelli azzurri e farfalle colorate sulla testa, al grido di “Sei bellissima”. Un’esibizione carica d’emozione, capace di surclassare tutti gli altri artisti. A mancare, però, è stata la standing ovation: quest’anno il pubblico non c’è, le norme anti-Covid impongono i seggiolini vuoti nel teatro Ariston. “Il primo e speriamo unico Festival di Sanremo nell’epoca del Coronavirus – commenta l’esperto piacentino Cristiano Mancin, libraio di professione, appassionato della competizione e ideatore del blog Sanremo Story – ha passato indenne il debutto. L’assenza degli spettatori non ha compromesso lo spettacolo, anche grazie a Fiorello. Quest’anno il livello musicale è davvero alto, spiccano Annalisa, Noemi e Arisa. Un pronostico secco? Vince Noemi”.

GIOVANI – E quanto il Festival di Sanremo coinvolge i giovani? “Ho seguito tutta la prima serata, mi piace ascoltare le canzoni inedite – dice Gloria Di Cinto, 18 anni – mi appassionano gli outfit e le perfomance. Tifo per Colapesce e Dimartino”. Sofia Segalini, 21 anni, è rimasta colpita dagli “splendidi testi delle canzoni di Arisa e del duo Fedez-Michielin. La serata – aggiunge la ragazza – mi è piaciuta”.

SHARE – In media, la prima serata del festival 2021 ha ottenuto 8 milioni 363mila spettatori con il 46.6 per cento. Nel 2020 la media era stata del 52.2 per cento con 10 milioni 58 mila spettatori. Il 71° Festival della canzone italiana prosegue stasera, 3 marzo, alle ore 20.30 su Rai 1.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà