Musica maestra di vita: talenti e generazioni a confronto a “Nel Mirino”

13 Marzo 2021


Diversa dal solito s’è rivelata l’ultima puntata di “Nel mirino” andata in onda come ogni venerdì in prima serata su Telelibertà. Il format d’attualità condotto dal direttore Nicoletta Bracchi ha puntato i riflettori sull’universo della musica piacentina, il suo ruolo e i suoi professionisti, valorizzando esperienze e punti di vista diversi grazie alla giornalista Eleonora Bagarotti e al tecnico del suono Alberto Callegari, a confronto con quattro giovani eccellenze come il violinista Gabriele Schiavi, l’organista e compositore Federico Perotti, il percussionista e compositore Francesco Brianzi, presidente della consulta studentesca del Conservatorio “Nicolini”, e Cecilia Pronti, responsabile dell’orchestra Musicalia in seno al Liceo “Gioia”, luminoso progetto di inclusione e riabilitazione rivolto a giovani diversamente abili.

Tanti i racconti e gli spunti di riflessione interessanti. Dal racconto delle loro belle esperienze professionali e artistiche alle conseguenze della pandemia, passando per acute riflessioni sul ruolo della musica nella formazione dell’individuo, modalità di fruizione, necessità di dare a tutti i giusti strumenti – attraverso la scuola, prima di tutto – per offrire democraticamente anche a chi non ha avuto la fortuna di crescere in mezzo ai dischi, ma ha conosciuto magari soltanto la logica dei “mi piace” / “non mi piace”, un orizzonte di gusti ed emozioni più ampio e consapevole.
Bellissimo nonostante la distanza il suono del violino di Schiavi, che ha chiuso la puntata dimostrando come nella musica non esistano barriere, se non quelle mentali, acquisite o imposte.

IL SERVIZIO DI PIETRO CORVI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà