Sezione romana del Farnese, il soprintendente Azzollini: “Approccio qualificato”

14 Maggio 2021

“Un museo che permette un approccio didattico molto qualificato e che sa essere divulgativo per lo spettatore”. Così l’architetto Corrado Azzollini, soprintendente all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Parma e Piacenza, ha definito le sale della nuova Sezione Archeologica di Palazzo Farnese, durante la visita con l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, il direttore dei Musei Antonella Gigli, Marco Podini, funzionario della Soprintendenza (Area patrimonio archeologico) e Micaela Bertuzzi, archeologa, appartenente all’associazione culturale Arti e Pensieri. Di fatto, i componenti del Comitato scientifico che ha curato il nuovo allestimento della Sezione Romana nella suggestiva collocazione in una parte dei sotterranei.

“Un museo molto interessante – ha aggiunto Azzollini – perché è stato realizzato in modo tale da tenere conto non solo della tipologia archeologica, per svelarsi al pubblico senza dare nulla di scontato da un punto di vista archeologico, storico e scientifico”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà