“Personalità e umanità”: in Cattolica assegnata la borsa di studio in memoria di Betti

21 Settembre 2021

Le mascherine e la richiesta del green pass all’ingresso dell’università ci ricordano che la pandemia non è finita. Quando non avevamo ancora capito bene cosa fosse, nel marzo 2020 il virus si portò via Cesare Betti, storico direttore di Confindustria Piacenza. L’associazione ha deciso di onorarne la memoria seguendo il solco tracciato nel corso degli anni dal compianto direttore che aveva a cuore l’apertura al mondo delle piccole e medie imprese e le esperienze all’estero per gli studenti. La borsa di studio in memoria di Cesare Betti, riservata ai laureati del corso in Global business management dell’Università Cattolica di Piacenza, è stata assegnata questa mattina, 21 settembre, alla 24enne pavese Sara Maccaccaro per il suo eccellente percorso di studi terminato con la discussione della tesi sull’impatto della pandemia nel settore food and beverage.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà