Ripartono gli spettacoli per i bambini: Teatro Gioco Vita presenta “Il più furbo”

16 Novembre 2021

Torna la rassegna di teatro “Salt’in Banco” curata da Simona Rossi e proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. L’ultimo spettacolo per i più piccoli al Teatro Filodrammatici di Piacenza risale alla metà di febbraio 2020, con “Annibale – Memorie di un elefante”. Ora, a più di 20 mesi di distanza, si riparte: mercoledì 17 e giovedì 18 novembre 2021 alle ore 10 andrà in scena “Il più furbo – Disavventure di un incorreggibile lupo”, regia e scene di Fabrizio Montecchi, per le scuole dell’infanzia e primarie.

Si ricomincia quindi con uno spettacolo di Teatro Gioco Vita, tratto dall’opera di Mario Ramos, acclamato autore di libri illustrati per i piccoli: un concentrato di leggerezza e d’ironia che fa ridere e pensare, perché il lupo protagonista della storia a fronte della sua declamata presunzione “io sono il più furbo”, si dimostra, nei fatti, sgraziato e goffo.

In scena Andrea Lopez Nunes, con Cesare Lavezzoli alle luci e fonica. L’adattamento teatrale è firmato da Enrica Carini e Fabrizio Montecchi, le sagome sono di Nicoletta Garioni e Federica Ferrari (dai disegni di Mario Ramos), le musiche di Paolo Codognola, le coreografie di Andrea Coppone, i costumi di Tania Fedeli e il disegno luci di Anna Adorno.

TRAMA – Nel folto del bosco un grande e cattivo Lupo incontra la piccola Cappuccetto Rosso e subito elabora (dopotutto lui è il più furbo) un diabolico piano per mangiarsela e, senza esitazioni, corre alla casa della nonna… Sembra l’inizio della favola che tutti conosciamo, almeno finché il Lupo (che si crede davvero il più furbo) non infila la camicia da notte della nonna, con tanto di cuffietta d’ordinanza, ed esce da casa… rimanendo chiuso fuori!

Tutti i personaggi che questo lupo incontra non fanno che rivelare le sue debolezze e farne un carattere molto umano. Ridere di lui, in cui in fondo tutti ci possiamo riconoscere, è ridere di noi, e questo ci fa sentire tutti più umani. In scena un solo attore/danzatore. Grazie al repertorio di tecniche d’ombra proprie di Teatro Gioco Vita e alla danza ci conduce dentro un mondo dove la dimensione favolistica e quella realistica s’incontrano, producendo un effetto comico proprio della storia raccontata.

INFORMAZIONI – Per tutte le attività di “Salt’in banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire a Teatro Gioco Vita: telefono 0523.315578 – fax 0523.338428; [email protected]
IL DOSSIER

© Copyright 2021 Editoriale Libertà