Donizetti conquista i giovani: “Che emozione per noi tornare al Municipale”

17 Novembre 2021

Gli studenti all’ingresso del Teatro Municipale

Uno spettacolo di giovani per i giovani (ma non solo), una parodia irresistibile del mondo del teatro che – nonostante sia stata scritta dal grande Donizetti a metà Ottocento – si presta più che mai a essere trasposta nella contemporaneità.

L’opera buffa dall’impianto metateatrale e satirico “Le convenienze e inconvenienze teatrali” ha conquistato gli studenti piacentini, che questo pomeriggio (17 novembre) hanno potuto applaudirla in occasione dell’anteprima aperta alle scuole. La prima è in programma venerdì 19 alle 20.00, con una replica domenica 21 alle 15.30.

Un nuovo allestimento realizzato dal Teatro Municipale di Piacenza, in coproduzione con Teatro Coccia di Novara e Opera Giocosa di Savona.

“E’ bellissimo tornare a teatro dopo tanto tempo – hanno commentato poco prima di accomodarsi in platea numerosi studenti -. Attività come queste aiutano a rinsaldare il rapporto con i compagni”.

Il messaggio viene ripetuto anche dal direttore artistico di Fondazione Teatri di Piacenza, Cristina Ferrari: “Ragazzi, venite a teatro. Il mondo dell’opera è meraviglioso, tutto da scoprire e ricco di emozioni. Un mondo che vi aspetta”.

Giovane e brillante anche il cast, che porta in scena un’opera richiedente notevole impegno dal punto di vista attoriale oltre che musicale, una rappresentazione che prende in giro affettuosamente i vizi e i vezzi di cantanti lirici, registi e direttori, tra capricci da primadonna, bizze e rivalità all’interno della compagnia.

Maestro concertatore e direttore è Giovanni Di Stefano, sul podio dell’Orchestra Filarmonica Italiana. La regia è affidata a Renato Bonajuto, coadiuvato dalle scene di Danilo Coppola, dai costumi di Artemio Cabassi e dalle luci di Michele Cremona. Drammaturgia a cura di Alberto Mattioli, che ha attualizzato l’opera ambientandola tra Piacenza e Castell’Arquato. Le coreografie sono firmate da Riccardo Buscarini con i danzatori dell’Ensemble Capital Ballet. Il Coro del Teatro Municipale di Piacenza è preparato da Corrado Casati.

Nello spirito dell’opera, tra colpi di scena e divertimento, alla “prima” di venerdì 19 novembre è prevista la partecipazione straordinaria della celebre e amata cantante Iva Zanicchi, che salirà sul palcoscenico del Teatro Municipale di Piacenza per un cammeo a sorpresa.

“Donizetti, come tutti i grandi geni della musica, ha fotografato la realtà; sono passati duecento anni, o forse no, solo due giorni – afferma il regista Bonajuto – Il nostro lavoro, con questo spettacolo, è quello di divertire, dando la possibilità di osservare se stessi dentro uno specchio riflesso”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà