Spazio Bft: in vicolo Edilizia una nuova galleria. In mostra gli scatti di Gilli

04 Dicembre 2021

Marco Rigamonti presidente Collettivo Tiff e il fotografo Luca Gilli

Creatività in mostra al nuovo Spazio Bft di vicolo Edilizia a Piacenza. La galleria è stata inaugurata nei giorni scorsi con una personale del fotografo Luca Gilli dal titolo “Come un destino nella luce chiara”, con oltre 15 scatti di grandi dimensioni. Si tratta di una selezione delle opere più rappresentative della lunga ricerca artistica dell’autore. Il nuovo Spazio è aperto dal TIFF Colletivo di Fotografia Creativa, associazione culturale che nasce a Piacenza dal desiderio di alcuni fotografi e appassionati di confrontarsi e approfondire la fotografia come strumento di conoscenza, di espressione e di lettura della realtà e del mondo. I membri del gruppo, alcuni dei quali hanno dato vita in passato al Festival internazionale Fotosintesi, provengono da diverse realtà associative e hanno iniziato a confrontarsi online durante la pandemia. Luca Gilli spiega così il titolo e l’intento della sua mostra: “Come un destino nella luce chiara” è una citazione di Yves Bonnefoy, che in qualche modo ha risuonato con le mie esplorazioni visive, con il mio modo di fare e pensare la fotografia”. I tratti caratteristici in comune sono infatti il vuoto, la luce in attesa di rivelazione, bagliori intermittenti che velano e disvelano, come un destino o meglio ricerca dell’insondabile che abita luoghi, cose e persone. “Un viaggio esteriore e interiore nella consuetudine – precisa Gilli – per liberare relazioni evaporando abitudini, confini e certezze. Un esercizio personale di ritorno sulla fotografia nel tentativo di sporgersi sulla soglia dell’assenza, verso un altrove sospeso tra passato e presente, dove categorie e significati e concetti lasciano spazio alla persona e ad altre realtà improvvise come nuvole”. C’è, insomma, una filosofia e non solo una ricerca stilistica, nelle fotografie di Luca Gilli. La sua mostra assume pertanto un duplice significato, alla luce di quanto vissuto negli ultimi due anni, e la scelta di inaugurare il nuovo Spazio BFT con questo “messaggio artistico” che vuol rimettere al centro la persona assume grande importanza. La mostra proseguirà fino al 22 gennaio 2022: da martedì a venerdì dalle 17 alle 19 e al sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 19. Main sposor BFT Burzoni Srl, maggiori informazioni al sito www.collettivotiff.it.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà