Verso la Smart City, firmato il protocollo con Confindustria. Fondamentale il ruolo di Rict

06 Dicembre 2021

E’ stato siglato lunedì 6 dicembre, dal vice sindaco Elena Baio e dal presidente di Confindustria Piacenza Francesco Rolleri, il Protocollo d’intesa per la collaborazione in tema di Smart City. Fondamentale, in questo percorso, il ruolo del RICT, cluster di aziende con un solido background tecnologico costituitosi in seno a Confindustria, impegnato per la diffusione della cultura e dell’innovazione digitale.

Temperatura, pressione e qualità dell’aria, irraggiamento solare e stato del terreno. manomissioni o intrusioni non autorizzate di impianti, allarmi per superamento di soglie di allarme, rilevatori di presenza e misure elettriche, sono solo alcune della applicazioni che la rete territoriale, basata su tecnologia LoRaWan di Lepida, permetterà di implementare.

Il Protocollo riafferma l’impegno di Confindustria Piacenza, mettendo a disposizione le esperienze e professionalità delle aziende che operano nel settore dell’innovazione attraverso il RICT, nel fornire alla città di Piacenza il proprio contributo per lo sviluppo di un progetto di Smart City. Ulteriore obiettivo della collaborazione con Confindustria è lo sviluppo sperimentale, proprio attraverso la rete LoRaWan di Lepida, di alcuni casi d’uso specifici, previsti dal Piano Smart City del Comune di Piacenza, interessato ad ampliare ulteriormente le innovazioni già sperimentate su alcuni servizi, per realizzare un progetto complessivo di natura scalabile o espandibile. Il progetto avrà natura scalabile ed espandibile, anche in ragione dell’opportunità di poterlo utilizzare per la partecipazione a bandi di finanziamento, con particolare riguardo al Pnrr e Fesr.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà