Fascismo e Resistenza, alla tesi di Federica Prinzivalli il bando di Anpi Piacenza

10 Gennaio 2022

È la ventiquattrenne piacentina Federica Prinzivalli la vincitrice del bando dell’Anpi destinato alle tesi di laurea dedicate ai temi del fascismo, della Resistenza e della Liberazione.
Con la sua tesi triennale su “La gioventù piacentina durante il ventennio fascista: dall’Opera nazionale balilla alla Resistenza” discussa all’università di Parma, Prinzivalli si è vista assegnare dall’Anpi di Piacenza un contributo di mille euro.

“Per me è una grande soddisfazione – commenta la giovane piacentina – e sono molto orgogliosa: questa tesi nasce dalla volontà di mettere sotto i riflettori un tema che spesso viene accantonato. I ragazzi che hanno fatto la Resistenza sono gli stessi cresciuti nei valori del fascismo: è stupefacente vedere come abbiano saputo prendere le distanze da questa formazione per salire sui monti e diventare partigiani”.

Prinzivalli ne ha intervistati quattro: Agostino Covati, Renato Cravedi, Giuseppe Filippa e Gaetano Avogadri. “È stata una bella esperienza – spiega – ho trovato delle persone ancora molto lucide e disponibili a parlare e per me è stato importante: quando queste voci non ci saranno più toccherà a noi portare avanti le loro storie e i loro valori”.

Prinzivalli lo ha fatto con la sua tesi, ma anche altri possono farlo: al proposito per il 2022 l’Anpi ha rilanciato ancora il bando e messo a disposizione complessivamente 5mila euro, di cui mille per le tesi di laurea triennale e duemila per quelle magistrali. Il bando è rivolto a studenti universitari fino a 26 anni che non abbiano già in corso la redazione della propria tesi: chi fosse interessato può scrivere una mail a [email protected], mentre il testo del bando si può scaricare dal sito www.partigianipiacentini.it.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà