Elezioni, Gianni D’Amo: “L’errore più grave a sinistra? Perdere la barra dell’unità”

10 Febbraio 2022

L’errore “capitale”, a un certo punto del percorso, è stato “aver perso la barra dell’unità” che “era l’obiettivo principale”. In questo senso “tutti, me compreso, siamo stati incoerenti”. E anche se la situazione in chiave elettorale “non va drammatizzata”, la storia delle elezioni insegna che “al secondo turno non sarà affatto facile allearsi”.
Gianni D’Amo, leader di Cittàcomune e da decenni intellettuale di riferimento della sinistra a Piacenza, apre il libro. Non tanto per pontificare, quanto piuttosto per analizzare le ragioni del fallimento di Alternativa per Piacenza (ApP) e la decisione di imboccare due strade: da una parte i partiti, dall’altra il fronte di Stefano Cugini, Sergio Dagnino e Luigi Rabuffi.

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI MARCELLO POLLASTRI SUL QUOTIDIANO LIBERTA’ 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà