Il Comune chiede 7 milioni dal Pnrr per bus elettrici. “Opportunità strategica”

19 Febbraio 2022

La Giunta Barbieri ha ratificato l’adesione alla manifestazione di interesse promossa dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, per ottenere un finanziamento di poco meno di 7 milioni di euro  dalle risorse del Pnrr destinate al “Rinnovo flotte bus e treni verdi”.

“Un’opportunità importantissima – sottolinea il sindaco Patrizia Barbieri – per continuare ad attuare, senza oneri per le casse comunali, il rinnovo dei mezzi del trasporto pubblico, a partire da quelli più vetusti, con autobus di nuovissima generazione, ecologici e tecnologicamente all’avanguardia, con i quali si potrà ridurre notevolmente l’impatto in termini di emissioni di inquinanti nell’aria”.

Il Ministero ha messo a disposizione, complessivamente, un miliardo e 915 milioni di euro, disponendo l’importo massimo assegnabile a ciascun ente beneficiario e prevedendo che si indichi, ai fini dell’eventuale riprogrammazione delle risorse, il possibile fabbisogno aggiuntivo, che per il Comune di Piacenza è pari a 7 milioni e 500 mila euro. La scheda tecnica approvata dall’Amministrazione, dovrà essere presentata entro il prossimo 22 febbraio.

“I fondi derivanti dal Pnrr, come stabilito dal decreto ministeriale 530 del 2021 – spiega l’assessore a Mobilità e Ambiente Paolo Mancioppi – saranno impegnati per dotare il parco mezzi delle linee urbane di bus ad alimentazione elettrica, nonché per la realizzazione delle necessarie infrastrutture di supporto. Una volta ottenuta la conferma del finanziamento, stipuleremo un’apposita convenzione con Tempi Agenzia per l’attuazione degli investimenti, prevedendo di completare la procedura di affidamento entro e non oltre il prossimo anno, con l’entrata in funzione dei primi tre mezzi elettrici entro il 2024, arrivando a dieci al 30 giugno 2026”. La ripartizione delle spese è di 5 milioni di euro per l’acquisto dei 10 autobus, cui si somma la restante quota, di poco inferiore ai 2 milioni di euro, per la dotazione delle relative attrezzature.

A queste risorse si sommano, per la transizione ecologica del trasporto pubblico locale, i 14 milioni e 484.500 euro stanziati per il Comune di Piacenza nell’ambito del Piano strategico nazionale per la Mobilità sostenibile destinato alle città con più di 100 mila abitanti, nonché gli oltre 7 milioni e 200 mila euro previsti, nell’ambito dello stesso Piano, per le città a più alto tasso di inquinamento. “Un piano complessivo di investimenti – sottolineano in conclusione Barbieri e Mancioppi – che ha già portato nella nostra città e messo in servizio i primi mezzi a basso impatto ambientale, che arriveranno al numero di 17 entro la prossima primavera”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà