Delegazione ucraina in Municipio. “Dialogo costante, non vi lasceremo soli”

28 Febbraio 2022

Per ora di certo c’è una sede. Quella dell’ex Circoscrizione 1 in via Taverna 39 verrà messa a disposizione degli ucraini che si trovano a Piacenza. È quanto è emerso dall’incontro svoltosi in municipio fra il sindaco Patrizia Barbieri e l’assessore Federica Sgorbati e le rappresentanti della comunità ucraina che vive in città. Incontro conclusosi sulle note dell’inno ucraino.

“Una riunione necessaria e urgente – spiega Barbieri – si è attivato, con questo primo momento di confronto, un canale di costante dialogo, che condivideremo con tutte le istituzioni e le realtà umanitarie coinvolte: dalla Prefettura alla Protezione Civile, dalla Curia alla Croce Rossa e Anpas all’Azienda Usl, per citarne solo alcune. Nell’immediato, però, c’è l’impegno dell’amministrazione comunale nel dare risposte tempestive laddove possiamo intervenire direttamente”.

“Stiamo lavorando per mettere a disposizione la sala della Partecipazione di via Taverna 39 per dare una prima risposta in questa fase emergenziale – conferma l’assessore Sgorbati – in attesa di definire, con il coordinamento della Prefettura, uno spazio da destinare allo stoccaggio degli aiuti materiali da inviare in Ucraina: dai medicinali e dispositivi per il soccorso (disinfettanti, bende antiemorragiche, cerotti per sutura, antidolorifici) a lenzuola e coperte, dagli alimenti al vestiario”.

Soddisfatta anche Olga Handzinska in rappresentanza della comunità: “Abbiamo apprezzato la vicinanza del Comune – spiega – e anche il fatto di essere riconosciuti come comunità”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà