Tensione tra Liberali e sindaco, Sforza sospende i contatti con il centrodestra

04 Marzo 2022

Il leader dei Liberali piacentini Corrado Sforza Fogliani “sospende i contatti con il centrodestra”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dall’associazione, dopo un vertice convocato ieri sera per valutare l’alleanza con il centrodestra alle elezioni amministrative in città.

Il passo indietro di Sforza Fogliani punterebbe a “eliminare ogni ostacolo o pretesto che possa condizionare l’esito dei contatti” con il sindaco uscente Patrizia Barbieri, candidata per un secondo mandato alla guida di Piacenza. Tra il fondatore dei Liberali piacentini e il primo cittadino, infatti, non risulterebbe un’interlocuzione a buon punto – per così dire – sull’imminente futuro del centrodestra. “L’associazione – si legge dunque nella nota – in attesa della definizione avvenuta delle alleanze elettorali, conferma che nella campagna elettorale si adopererà comunque con ogni sua forza per concorrere nei modi migliori alla nascita di un’amministrazione coesa, fondata su rapporti leali e concreti, e quanto più possibile ispirata a quei valori e principii liberali che sono invece mancati. Nel contempo rinnova piena fiducia all’avvocato Sforza, sottolineando che il suo atteggiamento costituisce un altro esempio di come si sacrifica una passione di sempre per la città, e ciò in piena serenità e nello spirito di rendere possibile a tutti i piacentini di vivere momenti di cittadinanza attiva, come si richiede ad ognuno in una società liberale”. Resta confermata, per lunedì 7 marzo alle ore 21.15, l’assemblea dell’associazione riservata agli iscritti.

A questo punto, ogni scenario è ancora possibile: l’appoggio dei Liberali al sindaco uscente Barbieri, oppure la presentazione di una lista moderata – il cosiddetto terzo polo – alternativa al centrodestra e al centrosinistra.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà