Forza Italia replica a Levoni. “No all’ipotesi di aumentare l’Irpef alle famiglie”

05 Maggio 2022

Forza Italia replica in una nota alle dichiarazioni del capogruppo dei Liberali Piacentini Antonio Levoni durante la seduta dedicata al bilancio consuntivo.

LA NOTA DI FORZA ITALIA – Il capogruppo dei Liberali Piacentini Antonio Levoni durante il consiglio comunale del 2 maggio scorso ha accusato la maggioranza di essere stata troppo prudente. Non avrebbe aumentato le tasse durante il proprio mandato quinquennale: nella fattispecie, il consigliere si riferisce all’IRPEF, imposta che grava sui redditi delle persone fisiche, cioè dei cittadini.
Lascia allibiti che una proposta del genere venga da un’anima liberale da sempre contraria all’aumento di ogni forma di vessazione dello Stato verso i cittadini. Da decenni, il candidato sindaco avv. Sforza Fogliani, che si è fatto paladino della libertà dei cittadini verso uno Stato onnivoro, prevaricatore e trova nella tassazione iniqua e smodata la propria fonte di sostentamento il suo alfiere più autorevole, oggi sostiene il contrario.
Nel suo passaggio, il capogruppo ha poi accennato ad una possibile imposta di scopo che è ben diversa dell’IRPEF e che andrebbe a finanziare un progetto chiaro e definito nei contorni di spesa nell’ambito di finalità ben esplicitate dal legislatore. Il tributo di scopo è un’eccezione al principio generale di unità del bilancio che prevede che sia il complesso unitario delle entrate a finanziare l’amministrazione pubblica: conoscendo le competenze e l’indubbio fiuto politico del consigliere Levoni crediamo si tratti di una mera provocazione.
Il sindaco Patrizia Barbieri chiude il bilancio 2021, come illustrato dall’assessore Passoni, con un avanzo di 8,3 milioni di euro. Queste somme, di cui si può discutere la mancata spesa, saranno a disposizione per il 2022.
Non vediamo perciò l’utilità di andare a gravare ancora di più sulle famiglie.
Gli aumenti fuori misura dei costi energetici, alimentari e di genere legati alla crisi Russo-Ucraina hanno indebolito il potere di acquisto degli italiani.
Le famiglie sono in grande difficoltà senza che il Comune chieda loro ulteriori sacrifici.
L’Amministrazione Barbieri, ascoltando le esigenze di ogni categoria economica, si è mossa con massima cautela cercando di non appesantire le condizioni già precarie di tanti cittadini e distribuendo le risorse COVID con attenzione e cura alle categorie più colpite.
Forza Italia da sempre è il partito che intende abbassare le tasse eliminando in modo organico gli inutili balzelli.
Alle imminenti elezioni amministrative di giugno, Forza Italia sosterrà convintamente il Sindaco Barbieri e si farà parte vigile e diligente non solo per evitare inutili aumenti di tasse ma anche per una decisa lotta all’evasione fiscale grazie al potenziamento dei servizi comunali legati al monitoraggio di chi non paga le tasse e grava sulla collettività facendosi beffe del contratto sociale.

 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà