L’imprenditore piacentino Alberici nominato Cavaliere del Lavoro: “Orgoglioso”

30 Maggio 2022

L’imprenditore piacentino Valter Alberici, presidente di Allied International Group e vicepresidente di Confindustria, è Cavaliere del lavoro.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato i decreti con i quali, su proposta del Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, di concerto con il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Stefano Patuanelli, sono stati nominati 25 Cavalieri del Lavoro.

“Sono molto contento, ringrazio la mia famiglia e i miei collaboratori – dice Alberici – ogni giorno mi rimbocco le maniche per portare avanti al meglio la mia azienda. Nel 2000 fondai il gruppo Allied, insieme al mio socio americano, con un solo dipendente. Oggi i lavoratori sono un migliaio”.

“Siamo orgogliosi che Valter Alberici – commenta il presidente di Confindustria Piacenza Francesco Rolleri – abbia ottenuto un riconoscimento che in cuor nostro aveva già conquistato da anni. Lo conosciamo bene e sappiamo il valore enorme di quanto ha saputo costruire. E’ un esempio per tutti noi e Confindustria Piacenza è fiera e onorata di avere sostenuto la domanda di questo piacentino esemplare, vicepresidente della nostra associazione. Oggi un altro settore chiave del nostro territorio, l’Oil & Gas può vantarsi di esprimere al massimo livello un imprenditore di punta che siede ne ristrettissimo “club” dei cavalieri del lavoro”

Confindustria Piacenza ha celebrato l’importante onorificenza definendo Alberici “un imprenditore piacentino che nella propria vita si è sempre distinto per visione, capacità imprenditoriale e impegno nel sociale, diventando un esempio per tutto il territorio”. Attraverso un comunicato Confindustria Piacenza ha ripercorso le tappe più importante della storia lavorativa di Alberici. “La storia di un diciannovenne, appena diplomatosi ragioniere, che nel 1979 entra nella Raccordi Forgiati di Nibbiano Val Tidone dando il via ad una irresistibile viaggio che lo ha portato a divenire presidente e amministratore delegato di Allied. Società fondata nel 2000, Allied è un gruppo multinazionale che governa il ciclo completo, dalla produzione fino allo stoccaggio e alla distribuzione di raccordi e tubi per tutti i settori del mercato mondiale dell’energia come oleodotti, gasdotti, piattaforme marine, impianti petrolchimici, centrali termiche e nucleari. Una società che oggi dà lavoro a oltre 1.200 dipendenti e sostiene altrettante famiglie.”

“Al centro del suo operato – prosegue il comunicato – un concetto semplice eppure mai banale: il risultato dell’azienda non si misura unicamente con utile e profitto, ma anche nella sua capacità di creare benessere e fare da motore per il territorio. Nonostante la grande crescita ed espansione a livello mondiale, la sede italiana di Allied è rimasta sulle colline piacentine”.

“Sono molto felice per la nomina a Cavaliere del Lavoro di Valter Alberici – commenta Cristian Camisa, vicepresidente nazionale Confapi Industria -. Un amico, un imprenditore capace e illuminato che ho avuto la fortuna di conoscere ed apprezzare in questi anni. Ha fatto tanto per Piacenza costruendo aziende che danno centinaia di posti di lavoro. Complimenti di cuore”.

Con questa nomina Alberici si aggiunge agli attuali Cavalieri del lavoro piacentini Giuseppe Parenti, Corrado Sforza Fogliani, Bruno Giglio e Federico Ghizzoni.

“Un riconoscimento di grande prestigio, che premia non solo le indiscusse e riconosciute doti professionali e umane di Valter Alberici, ma anche la sua capacità di perseguire uno sviluppo industriale mai disgiunto dalla sensibilità sociale e dall’impegno per il bene comune”. Le congratulazioni del sindaco di Piacenza e presidente della Provincia Patrizia Barbieri, che sottolinea: “Ho avuto modo di riscontrare anche l’assoluta disponibilità di Valter Alberici nel mettere la propria lungimiranza, visione imprenditoriale ed esperienza ai massimi livelli in ambito internazionale a servizio della collettività, come interlocutore propositivo e attento nel recepire e promuovere quel gioco di squadra che rappresenta il più importante motore di crescita per un territorio”.

Ecco l’elenco completo degli insigniti, con l’indicazione, per ciascuno, del settore di attività e della Regione di provenienza: Alberici Valter – Industria metalmeccanica – Emilia – Romagna; Baggi Sisini Francesco Maria Giorgino – Editoria – Lombardia; Balbinot Sergio – Assicurazioni – Friuli Venezia Giulia; De Meo Luca David Antonio – Industria automobilistica- Estero; dell’Erba Vito Lorenzo Augusto – Credito – Puglia; Faggi Gianni – Industria metallurgica – Toscana; Fiorentino Guido – Servizi turistici, Alberghiero – Campania; Focchi Maurizio – Edilizia ad alto contenuto tecnologico – Emilia- Romagna; Fuchs Margherita – Industria alimentare – Trentino Alto -Adige; Giuffrè Carmelo – Industria, Sistemi di irrigazione – Sicilia; Gnutti Giacomo – Servizi Turistici, Alberghiero – Lombardia; Goglio Franco – Industria, imballaggi flessibili – Lombardia; Gorno Tempini Giovanni – Servizi Finanziari – Lazio; Iori Sergio – Industria componentistica – Lombardia; Lardini Andrea – Industria tessile – Marche; Manoukian Aram – Industria Chimica – Lombardia, Rigoni Andrea – Industria alimentare – Veneto; Rossi Alberto – Logistica portuale – Marche; Russello Giuseppe – Industria componentistica – Sicilia; Santoni Giuseppe – Industria calzaturiera – Marche; Soldati Chiara – Agricolo, vitivinicolo – Piemonte; Urbani Olga – Industria alimentare – Umbria; Valsecchi Adolfo – Industria alimentare – Sardegna; Verona Cesare Marcello Carlo – Artigianato, penne stilografiche – Piemonte; Zuliani Rosina – Agricolo, florovivaistico – Sardegna.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà