Manfredi celebra Raffaello con 21 gioielli. Inaugurata “Scuola di Luce”

16 Settembre 2022

 

 Lo stupore suscitato ogni volta in cui ci si avvicina al “Cartone della Scuola di Atene”, è amplificato dalla presenza di gioielli ispirati ai personaggi del capolavoro di Raffaello. I preziosi sono opera del maestro orafo Giulio Manfredi che, dopo aver celebrato Leonardo Da Vinci con la mostra “L’oro invisibile”, torna alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana con “Scuola di luce”, installazione artistica dedicata all’artista rinascimentale. Il maestro Manfredi attraverso le sue creazioni dialoga con l’opera avvicinandosi con dedizione e profondo senso di rispetto. Attraverso i 21 gioielli, pezzi unici, i pensatori dell’antichità, protagonisti della Scuola di Atene, sembrano prendere forma.  

La mostra, curata dal critico d’arte Arnaldo Colasanti e da monsignor Alberto Rocca, direttore della Pinacoteca Ambrosiana, è stata inaugurata alla presenza di autorità ed esperti arrivati a Milano da tutto il mondo.  

“La Veneranda Biblioteca Ambrosiana sceglie l’opera del maestro Giulio Manfredi perché crede che il genio italiano sia sempre una vocazione alla ricerca e alla bellezza” hanno dichiarato i relatori.  

L’arte di Giulio Manfredi è nota da New York a Tokyo ma il maestro orafo conserva un forte legame con la terra d’origine, la piccola frazione Solaro di Ferriere. All’inaugurazione milanese, presentata dalla giornalista di Telelibertà Nicoletta Marenghi,  era presente una folta delegazione piacentina guidata dal sindaco del capoluogo, Katia Tarasconi e dal presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Roberto Reggi. Presenti tra gli altri gli amici storici di Giulio Manfredi come Dario Squeri, imprenditore ed ex presidente della Provincia e Giuseppe Bolla, ex direttore della centrale nucleare di Caorso. Piacenza ha il desiderio di collaborare con Giulio Manfredi, lo hanno confermato il sindaco Tarasconi e il presidente della Fondazione, Reggi il quale ha aggiunto: “L’opera di Manfredi si sposa perfettamente con le arti visive della Bottega XNL”.  

La mostra prosegue fino al 10 gennaio 2023 ogni giorno da lunedì alla domenica dalle 10 alle 18. Chiuso il mercoledì. 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà