Il dress code anima il consiglio: “No ai risvoltini”. Il sindaco: “Non lo accetto”

19 Settembre 2022

“Gli assessori e i rappresentanti dell’amministrazione comunale non possono partecipare alle cerimonie con i risvoltini ai jeans e senza calze. I loro vestiti devono essere più consoni al ruolo istituzionale. La forma è sostanza”. A sollevare il problema, nel consiglio comunale di oggi, è stato l’esponente di Fratelli d’Italia Nicola Domeneghetti.

L’intervento ha suscitato l’accesa reazione del sindaco Katia Tarasconi: “Uso spesso i jeans con i risvoltini, le scarpe da ginnastica e la fascia tricolore. Non vedo qual è il problema. I cittadini e le cittadine ci apprezzano per ciò che facciamo. Chi decide cosa bisogna indossare per accedere a un evento? Io non cambio, mi vesto come in campagna elettorale. Non accetto questo richiamo”.

L’assessore al commercio Simone Fornasari

© Copyright 2022 Editoriale Libertà