Laboratori per stranieri: bando da 420mila euro. Obiettivo inclusione

24 Settembre 2022

La sala del consiglio comunale è stata così gremita poche volte.

L’occasione l’ha offerta la presentazione in anteprima del bando di coprogettazione per l’inclusione sociale di cittadini di Paesi terzi (cioè stranieri) finanziato con fondi del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, 420 mila euro è la somma stanziata per il progetto biennale finalizzato alla realizzazione di laboratori linguistici, di socializzazione e di orientamento e di percorsi di accompagnamento, orientamento e di cittadinanza attiva per famiglie, minori e giovani adulti stranieri.

Gli obiettivi sono molteplici: sostenere l’integrazione scolastica ed educativa, prevenire la dispersione scolastica e formativa anche attraverso un orientamento mirato, contrastare l’emarginazione delle madri neo-immigrate e la povertà educativa, favorire l’integrazione sociale e lavorativa dei giovani adulti. Il tutto attraverso la strutturazione di servizi extrascuola di inclusione o di alfabetizzazione sia per i minori sia per le loro mamme, o ancora di supporto e di valorizzazione delle competenze dei ragazzi.

Erano presenti da una parte i nuovi assessori Nicoletta Corvi, Francesco Brianzi, Serena Groppelli e Mario Dadati con il sindaco Katia Tarasconi e alcuni funzionari del Comune; dall’altra alcuni dei rappresentanti delle 500 fra associazioni di volontariato e di promozione sociale che compongono il terzo settore a Piacenza.

L’articolo su Libertà in edicola

 

© Copyright 2023 Editoriale Libertà