Oggi le elezioni politiche: 209mila piacentini chiamati alle urne. Come si vota

25 Settembre 2022

Adesso la parola alle urne. Oggi, dalle 7 alle 23, gli italiani sono chiamati a esprimersi alle elezioni politiche per il rinnovo di Camera e Senato con tempi anticipati rispetto alla naturale scadenza del 2023, in seguito alle dimissioni del governo di Mario Draghi, a cui ha fatto seguito lo scioglimento del Parlamento decretato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nel Piacentino gli aventi diritto al voto sono 209.162, di cui 101.886 uomini e 107.276 donne. Nel nostro territorio le sezioni elettorali sono 303, di cui 107 in città. Il sistema elettorale per Camera e Senato è lo stesso: misto proporzionale e maggioritario.

L’elettore ha una scheda per la Camera di colore rosa e una per il Senato di colore giallo, con stampati i nomi dei candidati al collegio maggioritario (uninominale) aggregati per coalizioni. Sotto ciascun nome, ecco i simboli dei partiti che lo appoggiano con (ciascuno) fino a quattro candidati per il collegio proporzionale (plurinominale).

COME SI VOTA – L’elettore che vuole votare soltanto per l’uninominale traccia una croce sul nome del candidato uninominale prescelto. Per votare al plurinominale, l’elettore deve tracciare una croce sul simbolo del partito preferito: in questo caso la croce sul candidato uninominale non è necessaria perché ridondante. Tracciando la croce solo sul simbolo del partito, il voto si trasferisce automaticamente anche al candidato per l’uninominale. Questo è il modo più semplice di votare. Non vale il voto disgiunto.

Per votare bisogna avere con sé un documento di identità. Va bene la carta d’identità o in alternativa un altro documento di identificazione che abbia la fotografia come la patente o il passaporto. Naturalmente bisogna anche avere la tessera elettorale che può essere richiesta all’ufficio elettorale anche oggi dalle 7 alle 23. Per l’accesso degli elettori ai seggi, l’uso della mascherina è fortemente raccomandato ma non obbligatorio.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà