Cinema d’argento, da mercoledì riparte la rassegna dedicata alla terza età

11 Ottobre 2022

Torna l’atteso appuntamento con il Cinema d’argento, rassegna di film in programma alla Multisala Politeama, promossa dall’Ufficio Attività socio-ricreative del Comune di Piacenza e riservata ai pensionati residenti in città. Otto le proiezioni in cartellone – ogni mercoledì con inizio alle 15.00 – tra il 12 ottobre e il 30 novembre, per poi riprendere, dopo la pausa legata alle festività natalizie, tra gennaio e marzo 2023.

“Come è sempre avvenuto nelle più recenti edizioni dell’iniziativa – sottolinea l’assessore ai Servizi Sociali Nicoletta Corvi – si alterneranno proposte a ingresso gratuito e pellicole, scelte tra le migliori in programmazione attualmente, al costo agevolato di 3 euro. Grazie alla preziosa collaborazione con il Politeama, anche quest’anno possiamo integrare l’offerta ricreativa per la terza età con le suggestioni e la magia del grande schermo, che da sempre rappresenta un elemento di socialità e un’opportunità di arricchimento culturale da condividere”.

Il primo titolo ad accesso gratuito, mercoledì 12 ottobre – quando l’assessore Corvi sarà presente, prima dell’inizio del film, per portare il saluto dell’Amministrazione – è “Settembre”, la cui regista Giulia Louise Steigerwalt ha ottenuto il Nastro d’Argento come miglior esordiente dietro la macchina da presa, oltre alle candidature del film come miglior commedia e dei due protagonisti, Barbara Ronchi e Fabrizio Bentivoglio, come migliori attori.

La settimana successiva, mercoledì 19 ottobre, proiezione alla tariffa ridotta di 3 euro, così come il 2, il 16 e il 30 novembre. Ingresso gratis, invece, mercoledì 26 ottobre per “Finale a sorpresa” con Penelope Cruz e Antonio Banderas, il 9 novembre con “Corro da te” di Riccardo Milani, che annovera un cast di iconici volti italiani tra cui Pierfrancesco Favino, Miriam Leone, Michele Placido e Piera Degli Esposti, nonché il 23 novembre per “Downton Abbey 2 – Una nuova era”.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà