Il sindaco Tarasconi all’assemblea Anci: “Diamo voce alle nostre comunità”

23 Novembre 2022

“I Comuni per un’Italia sostenibile: mobilità, ambiente, turismo”. Questo il tema del dibattito cui nel pomeriggio odierno ha preso parte anche il sindaco di Piacenza, Katia Tarasconi, nell’ambito della 39° Assemblea annuale Anci che già ieri, a Bergamo, ha visto presente la prima cittadina di Piacenza sia alla riunione del Consiglio nazionale dell’associazione dei Comuni italiani, sia al momento inaugurale cui è intervenuto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Credo che questo appuntamento rappresenti un’opportunità preziosa di confronto, dialogo e arricchimento per tutti gli amministratori e le municipalità del nostro Paese. Approfondire i temi che costituiscono le principali sfide del nostro tempo, dalla transizione ecologica a quella digitale, dall’innovazione come strumento di semplificazione e vicinanza ai cittadini sino alla promozione dei territori, è fondamentale, ma diviene ancor più importante se lo si fa con l’approccio concreto, pratico e orientato alla comunità che i sindaci sono chiamati ad attuare ogni giorno nello svolgimento del loro incarico”. Così Katia Tarasconi riassume il significato della sua partecipazione all’Assemblea, sottolineando “il valore del dialogo e delle relazioni tra enti, al di là dei confini provinciali, dei campanilismi e nell’ottica, sempre più necessaria, di fare rete non solo all’interno del proprio territorio, ma tra città”.

Con il coordinamento del giornalista del Sole24Ore Gianni Trovati, sono intervenuti alla tavola rotonda anche i primi cittadini di Cagliari Paolo Truzzu (vice presidente Anci), Carlo Masci di Pescara, Alessandro Ghinelli di Arezzo, Mario Guarente di Potenza, Michele Guerra di Parma, Nicola Fiorita di Catanzaro, Gianguido D’Alberto di Teramo, Pierluigi Biondi de L’Aquila, Federico Basile di Messina, Luca Baroncini di Montecatini Terme, nonché il segretario generale Uil Pierpaolo Bombardieri e, in un intervento al termine del dibattito, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini.

“Mobilità, ambiente e turismo sono argomenti vastissimi, dalle tante declinazioni – rimarca la sindaca Tarasconi – ma il filo conduttore della sostenibilità li unisce e ne rappresenta il presupposto fondamentale. Basti pensare a un progetto come la ciclovia VenTo, all’itinerario della Via Francigena, all’impegno per la salvaguardia delle risorse naturalistiche legato al riconoscimento Mab Unesco Po Grande, per comprendere come la collaborazione strategica tra i territori sia un elemento chiave per costruire un sistema integrato di servizi e infrastrutture che, nel promuovere e valorizzare l’attrattività e le eccellenze locali, ne protegga le specificità, dando impulso a iniziative condivise e coordinate. Solo così, ampliando gli orizzonti, si può portare innovazione in modo fattivo, programmando a medio e lungo termine ma anche rispondendo, in modo più efficace e tempestivo, alle emergenze legate al clima o alla crisi energetica globale. L’assemblea Anci permette, ai sindaci, di dare voce alle priorità e alle esigenze delle nostre comunità, senza tralasciare le grandi ambizioni che possono trascinare il cambiamento”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà