Doppia multa, il gestore delle strisce blu: “Nullaosta a ricontrattare la clausola”

14 Gennaio 2023

“Da parte nostra c’è il nullaosta, se l’amministrazione comunale vuole ricontrattare questa clausola”. È un segnale di apertura che va oltre il tecnicismo: Filippo Lodetti Alliata, amministratore unico di Global parking solution, il gestore privato delle strisce blu, si dice pronto a ridiscutere con il Comune di Piacenza la questione spinosa della doppia multa che non smette di far discutere i cittadini. Dal 2014 infatti – per scelta dell’allora giunta Dosi con l’obiettivo di intensificare la lotta all’evasione tariffaria – chi sosta irregolarmente negli stalli a pagamento, oltre alla multa prevista dal codice della strada (42 euro o 25 euro), riceve un’ulteriore penale che spetta in parte all’affidatario, inizialmente Apcoa, poi Piacenza Parcheggi e oggi, appunto, la società Gps.

Un caso singolare, quello della doppia sanzione per posteggio vietato, che sarà approfondito nella prossima puntata della trasmissione “Mi manda Raitre” in onda domani mattina alle 9. L’inchiesta – di cui anticipiamo alcuni contenuti – è firmata dalla giornalista Marialuisa Di Simone. Ai microfoni di Rai 3, Lodetti Alliata rimarca che “l’equilibrio economico finanziario della concessione deve essere il faro che guida i rapporti” con l’ente pubblico, “ma da parte nostra c’è la massima disponibilità”. Insomma, la doppia multa potrebbe essere tolta? “Se è una volontà dell’amministrazione – ribadisce il gestore privato ospite di “Mi manda Raitre” – siamo disponibili a discuterne in qualunque momento. Nessun concessionario di buonsenso avrà mai la volontà di contrapporsi a quello che viene visto come un interesse prioritario da parte della politica”.

Va ricordato che nel 2012 la società Gps si aggiudicò un maxi-appalto che comprendeva sia la gestione per 27 anni dei parcheggi a pagamento in tutta la città (2.600 strisce blu) che la realizzazione del posteggio interrato in piazza Cittadella. Un’opera, quest’ultima, che resta tuttora sulla carta: in fase di stallo. Di recente, però, la giunta Tarasconi ha deciso di riavviare il tavolo tecnico-economico, una sede di negoziazione con l’affidatario che potrebbe toccare anche la questione della doppia multa, inevitabilmente legata agli equilibri finanziari tra il concessionario e l’ente pubblico.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2023 Editoriale Libertà