Protesi mammarie, ok alla mozione di Barbieri: “Sostituzione più veloce”

17 Gennaio 2023

“Il sindaco e la giunta si impegnino ad attivarsi in ogni modo, insieme all’Ausl locale e alla Regione Emilia-Romagna, al fine di accogliere le istanze di sostituzione gratuita della fornitura di protesi mammarie esterne in tempi inferiori a quelli previsti per legge, con particolare riferimento agli aspetti psicologici ed emotivi della paziente”. Con questa mozione emendato nel consiglio comunale di ieri, è stata approvata all’unanimità la proposta presentata dalla lista civica di centrodestra dell’ex sindaco Patrizia Barbieri.

“La mozione – spiega l’ex primo cittadino – chiede di attivarsi per dare una risposta celere alla delicata problematica della fornitura delle protesi mammarie esterne, in caso di interventi di mastectomia o quadrantectomia. Tali ausili vengono forniti gratuitamente dall’Ausl solo ogni tre anni e l’azienda può autorizzare una nuova fornitura prima dei tre anni solo in caso di rottura, smarrimento o particolare usura”

“Ma – continua Barbieri riprendendo il testo della mozione – trattandosi di delicati ausili sottoposti giornalmente a particolare logorio che a lungo andare porta le protesi anche a deformarsi, stante il costo elevato, abbiamo chiesto che ci si attivi affinché si possa dare una risposta più celere alla delicata problematica, cercando di ridurre l’impatto emotivo e psicologico inevitabilmente conseguente al periodo post operatorio”

“Siamo soddisfatti – conclude Barbieri – che questo indirizzo sia stato approvato all’unanimità dal consiglio comunale che ha così di fatto riconosciuto la delicatezza e l’urgenza della materia”.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà