La mitologia-matematica di Odifreddi strega il pubblico di Veleia

21 Luglio 2015

Una cavalcata nel mondo di Omero e dell’Odissea. Partendo dal XII canto del poema greco, il matematico Piergiorgio Odifreddi, scalda le menti del pubblico di Veleia con un monologo-discorso che tocca diversi temi solo apparentemente opposti. La logica e la spiritualità, i numeri e la mitologia, la menzogna e la verità sono affrontati con uno stile colloquiale, ironico, mai logorroico. L’intelligenza, sia della regia di Sergio Maifredi sia dello studioso, sgorga dalla lettura in modo spontaneo e naturale lasciando spazio ad interpretazioni soggettive senza imporre né dogmi né certezze.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà