Supercoppa Basket Serie B

Bakery, con Pavia buona la prima. Fiorenzuola battuta al fotofinish da Vigevano

12 ottobre 2020

La Bakery Piacenza espugna il campo della Riso Scotti Punto Edile e vince la prima sfida della Supercoppa guidata degli argentini Vico e Birindelli, anche se a spaccare la partita ci pensa Pedroni nel secondo quarto come il parziale di 13-26 conferma. I piacentini hanno sofferto le mani addosso ma hanno sempre saputo andare oltre, sia con le giocate dei singoli che con il gioco ragionato e quando Pavia nel finale ha avuto i nervi per farsi sotto Planezio e Vico non hanno perdonato. Dopo la prima tripla di Torgano cresce Piacenza, che con 4 punti di Vico e una tripla di Perin piazza un 0 – 7 di parziale. Sacchettini entra e mette subito il suo marchio (10 – 13, 7’). Nasello risponde. Planezio solissimo per il punto a punto (17 – 18, 8’). Vico segna dalla lunetta il suo decimo punto (17 – 20, 8’). Piacenza si schiera a zona ma Tourè da tre non perdona. Cremaschi si batte ma Birindelli è troppo esperto per lui (24 – 24, 10’). Nel secondo quarto Piacenza non sbaglia praticamente mai, nei primi cinque minuti piazza un parziale di 6-18 e allunga toccando anche il più 15 (32 – 47, 18’), grazie alle altissime percentuali sia da due che da tre (67% in entrambi i casi). Pedroni è il primo artefice dell’allungo piacentino, 8 punti senza sbagliare. Dopo l’intervallo lungo le squadre faticano, tanto che i primi punti arrivano dalla lunetta con De Zardo (37–51, 22’). Piazza si inventa un arresto e tiro, poi Torgano vola a rimbalzo offensivo e Campanella riprova Pedroni. Piazza è carico, ma basta un anticipo sbagliato che Vico da tre allunga (49 – 58, 28’). Vico e Pedroni nell’ultimo minuto allungano (53 – 63 ). Pavia ci prova anche nell’ultimo periodo, ma una persa ed una forzatura consentono a Piacenza di respirare e di stare davanti. Alle triple di Torgano risponde Sacchettini dalla media (61 – 69, 33’). Tourè in step back (69 – 72, 37’). Planezio solissimo da tre, mentre Pavia sbaglia due triple e la partita si chiude qua perché Planezio e Vico mettono i punti della sicurezza (69 – 75, 38’). Se ci fosse stato ancora qualche dubbio la percussione a 37” dalla fine di Vico lo cancella.

RISO SCOTTI PAVIA 76
BAKERY PIACENZA 83

PAVIA: Piazza 12 (3/3 da 2p, 2/6 da 3p), Tourè 18 (2/3, 3/9), Torgano 13 (2/2, 3/8), Nasello 14 (1/1, 4/10), Rossi 14 (6/10); Barbieri (0/1 da 2p), Cremaschi, Donadoni 5 (1/2, 0/2), Dessì (0/2). Ne: Botteri. All. Baldiraghi.
BAKERY PIACENZA: Perin 11 (1/5 da 2p, 2/3 da 3p), Vico 20 (3/3, 5/8), Planezio 12 (2/2, 2/4), Udom 6 (3/5), Birindelli 9 (4/5); Pedroni 9 (1/1, 2/2), De Zardo 7 (1/3, 1/1), Czumbel 1 (0/1, 0/3), Sacchettini 8 (3/3). Ne: Guerra. All. Campanella.
Arbitri: Berlangieri e Di Pilato.
Note: primo tempo 37–50 (24–24, 13–26, 16–13, 23–20).
Tiri liberi: Pavia 14/19, Piacenza 19/29. Rimbalzi: Pavia 31 (Nasello 11, offensivi 10), Piacenza 31 (Sacchettini 7, 6). Perse: Pavia 15 (Tourè e Torgano 3), Piacenza 16 (Perin, Vico 3).

Fiorenzuola rimane in scia fino alla fine contro una Vigevano determinata in attacco (quattro giocatori in doppia cifra) ma che lascia molto spazio in difesa, con tanti tiri aperti regalati ai valdardesi, soprattutto dalla distanza dove chiudono con un 6/15. Fiorenzuola debutta nella prima gara ufficiale di B, seppur in Supercoppa, con due triple a segno di Maggiotto e un tiro sbagliato che viene trasformato da Botteghi, lesto a tramutare un rimbalzo in due punti. Il tabellone dice 4-10 quando Giorgi risponde con la prima bomba e dà il via alla rimonta della Elachem, che alza il ritmo con scambi veloci sotto canestro. In difesa Fiorenzuola patisce molto la velocità dei padroni di casa, che sembrano affiatati, anche se la squadra è molto cambiata rispetto la passato. Al fuoco iniziale degli ospiti rispondono mettendo un parziale di 9-0. Nel secondo periodo i ducali provano a mantenere la distanza, ma Fiorenzuola è abile a sfruttare le lentezze difensive altrui e a trovare tiri aperti anche dalla linea dei tre punti. Si torna negli spogliatoi con Vigevano che ha il risicato vantaggio di 4 punti (38-34). Il terzo periodo scorre senza troppe emozioni ed è il migliore dei ragazzi di Galetti che riescono a chiudere sul 19-19. Anche perchè i padroni di casa presto si caricano di falli fino a raggiungere il bonus e abbassano l’intensità. Il gioco d’attacco di Vigevano prende quota e appare sempre meglio organizzato, ma Fiorenzuola, soprattutto grazie alle combinazioni MaggiottoLivelli riesce a rimanere in scia. L’ultimo periodo si apre con un 58- 53 tutto da giocare. La Elachem accelera subito riesce a piazzare un break (8-0), grazie alle triple di Rossi prima e Tassone poi, che costringono gli ospiti al time out. Al rientro il solito Maggiotto prende un canestro e fallo, ma l’euforia dura una manciata di secondi perchè sul capovolgimento ancora Rossi riporta i ducali a +10. Da lì Fiorenzuola non riesce più a rientrare, dal momento che perde per cinque falli anche Maggiotto, il migliore in assoluto degli ospiti. Bugatti prende un canestro e tiro, chiudendo di fatto il match. I gialloblù, messa in cascina la prima, sono ora attesi alla prossima sfida che sarà contro la Bakery Piacenza in trasferta. Ora i ragazzi di Galetti devono pensare alla prossima sfida che sarà contro Pavia.

ELACHEM VIGEVANO 82
BEES FIORENZUOLA 71
VIGEVANO: Cucchiaro 5 (1/1 da 2p; 1/3), Passerini 6 (0/2; 2/4), Tassone 8 (1/2; 2/5), Bugatti 14 (5/5;0/3), Giorgi 16 (5/8;1/1); Mazzucchelli 12(2/4;2/2), Bevilacqua 2 (1/1; 0/1), Rossi 12 (3/3;2/3), Gatti 7 (1/3;1/4) Tagliavini. All. Piazza.
FIORENZUOLA: Livelli 14 (3/6 da 2p; 2/3), Brighi 3(0/1;1/4), Maggiotto 17 (2/2;2/3), Botteghi 8 (4/8), Bracci 8 (3/5); Fowler 9 (1/1;1/3), Ricci 4 (2/4;0/2), Galli 8 (3/5), Zucchi. Ne Rigoni,Fellegara. All. Galetti.
Arbitri: Colombo e Martinelli. Note: Pt 38-34.
Parziali (20-17; 19- 17; 19-19; 24-18)
Tiri Liberi: Vig 11/15; Fior 17/22 Rimbalzi Vig 27 (offensivi 8) Bugatti 5; Fio 24 (offensivi 6) Maggiotto 9

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE