Un ko indolore: la magia di Giani illude, la Pro reagisce ma il Fiore è salvo

16 Aprile 2022


Il Fiorenzuola prenderà parte anche al prossimo campionato di serie C. Lo farà nonostante il ko, il 16esimo stagionale, rimediato sul campo della Pro Vercelli, capace di recuperare l’iniziale svantaggio griffato da Giani, piazzando nel secondo tempo i colpi risolutivi con Cristini e Vitali. Dopo il gol, espulso per proteste mister Tabbiani.

Un ko indolore dunque, ma che spinge fuori dalla zona playoff i valdardesi che, all’ultima giornata, saranno di scena al Pavesi al cospetto di una Giana che non potrà concedersi passi falsi: la lotta con il Legnago per evitare l’ultima piazza è apertissima.

Al Piola, un bel primo tempo in cui il Fiore ha mostrato la consueta verve offensiva guidato da un Giani in stato di grazia. Dopo alcune chance da gol sciupate proprio da Giani e da Piccinini, i piacentini hanno trovato il gol del vantaggio con una perla di GIani. L’esterno di proprietà del Pisa, dopo un errato rinvio di Rizzo, da oltre quaranta metri, con il sinistro, ha trovato l’incredibile traiettoria che ha freddato i tifosi piemontesi.

Nella ripresa, la Pro Vercelli ha alzato pesantemente i giri del motore e a metà frazione, con Cristini lasciato colpevolmente solo in area di rigore, ha trovato il gol dell’1-1. Un gol che ha messo le ali ai padroni di casa che, a nove dal termine, hanno trovato la rete del sorpasso: fulminante il sinistro di Vitali, dal limite, che non ha lasciato scampo a Burigana. Nel finale, vani i tentativi di Bruschi e Pro Vercelli che in questo modo migliora ulteriormente la propria posizione playoff.

PRO VERCELLI-FIORENZUOLA 2-1
MARCATORI Giani al 43′ p.t.; Cristini all’11’ e Vitale al 36′ s.t.
PRO VERCELLI (3-4-1-2): Matteo Rizzo; Cristini, Masi, Auriletto,; Iezzi, Vitale, Louati, Crialese (dal 26’ s.t. Gatto); Della Morte (dal 18’ s.t. Bunino); Comi (dal 41′ s.t. Minelli), Panico (dal 18’ s.t. Luca Rizzo). (Rendic, Valentini, Rolando, Clemente, Macchioni, Secondo). All. Lerda (in panchina, Nardecchia).
FIORENZUOLA (4-3-3): Burigana; Danovaro (dal 38′ s.t. Potop), Ferri, Cavalli, Dimarco; Piccinini, Nelli (dal 20′ s.t. Oneto), Stronati; Giani (dal 6′ s.t. Mamona), Mastroianni, Sartore (dal 6′ s.t. Bruschi). (Battaiola, Ghisolfi, Zunno, Gerace, Fiorini, Currarino, Arrondini, Guglieri). All. Tabbiani.
Arbitro: Andreano di Prato.

Secondo tempo
Al 46′, punizione-bomba di Bruschi, ma Rizzo riesce ad alzare sopra la traversa.

Al 36′, dopo una intensa fase di pressione in area, la Pro Vercelli piazza il colpo del sorpasso: palla in uscita al limite dell’area di rigore e Vitale, con un gran sinistro al volo, ha spedito palla all’incrocio dei pali alla destra di Burigana. Subito due cambi: fuori Stronati e Danovaro, dentro Zunno e Potop. Subito dopo il gol, proteste di mister Tabbiani e arbitro che estrae il cartellino rosso all’indirizzo del tecnico ligure.

Al 33′, Gatto spreca una incredibile palla-gol: da due passi, con il piatto, ha alzato troppo la mira, graziando Burigana. Fase di grande pressione da parte dei piemontesi che collezionano calci d’angolo in serie.

All’11’, Pro Vercelli vicina al gol: colpo di testa da centro area di Bruzzaniti, ottimo intervento di Burigana che alza sopra la traversa. Un minuto dopo, ancora Bruzzaniti, questa volta in diagonale, chiama in causa Burigana che disinnesca. Ma sul susseguente corner, grave disattenzione in area dove, Cristini, al 13′, firma l’1-1.

Primi cambi operati da mister Tabbiani: fuori un esausto Giani e anche Sartore uscito malconcio, dentro Mamona e Bruschi. Dopo dieci minuti, Pro Vercelli ancora incapace di creare grattacapi al Fiorenzuola che ora agisce prevalentemente di rimessa, senza peraltro forzare i ritmi.

Una sostituzione dopo l’intervallo: dentro Bruzzaniti al posto di Iezzi. Per mister Tabbiani, nessun correttivo dopo il risposo.

Primo tempo
Si è chiuso un bel primo tempo: gara aperta ed equilibrata, ci ha pensato Giani al 43′, con uno straordinario pallonetto da 40 metri, a regalare il vantaggio alla squadra di mister Tabbiani.

Al 43′, eurogol di Giani che, da 40 metri, trova Rizzo fuori dai pali e griffa un gol stratosferico. Giusto premio per l’esterno, fino ad ora il migliore in campo.

Fase di stanca della gara con il Fiorenzuola che comunque riesce a controllare senza troppi patemi i tentativi di una PRo Vercelli che si affida soprattutto alle incursioni dell’imprevedibile Della Morte. Tra i rossoneri, in difficoltà Dimarco sul versante mancino, spesso e volentieri preso d’infilata dagli avversari di turno.

Al 27′, grossa chance per i rossoneri: incursione da destra di Piccinini che, dopo aver seminato il panico in piena area, lascia partire un sinistro “strozzato” che, deviato, si è perso sul fondo. Occasione notevole.

Al 23′, traversone da sinistra di Crialese e colpo di testa di Cristini che spedisce il pallone a un palmo dal palo alla sinistra di Burigana.

AL 14′, si fa viva la Pro Vercelli con Della Morte che, liberatosi per il tiro, trova Burigana pronto a disinnescare il sinistro scagliato dai venti metri.

Al 6′, Fiorenzuola a un passo dal vantaggio: grazie a un rimpallo al limite dell’area, sul versante di destra, pallone al bacio per Giani che, entrato in area, ha scagliato un sinistro a giro troppo centrale e ribattuto da Matteo Rizzo. Poco dopo, altro tentativo, questa volta con Sartore sul versante opposto, ma conclusione sul fondo.

Sono in campo Pro Vercelli e Fiorenzuola, match valido per la penultima giornata del campionato di serie C. Rossoneri a caccia del punto che varrebbe la salvezza aritmetica, ma che nel contempo aumenterebbe le probabilità di approdare ai playoff per la serie B. Un traguardo già raggiunto dalla Pro Vercelli che mira a migliorare la propria posizione in griglia. Tra i rossoneri si registra l’esordio stagionale del portiere in prestito dal Padova, Piero Burigana che prende il posto di Battaiola. Per il resto, poche sorprese di formazione con il tridente offensivo composto da Giani-Mastroianni-Sartore.

PRO VERCELLI-FIORENZUOLA 0-0
PRO VERCELLI (3-4-1-2): Matteo Rizzo; Cristini, Masi, Auriletto,; Iezzi, Vitale, Louati, Crialese; Della Morte; Comi, Panico. (Rendic, Valentini, Minelli, Rolando, Bunino, Clemente, Rizzo, Macchioni, Secondo, Gatto, Bruzzaniti). All. Lerda (in panchina, Nardecchia).
FIORENZUOLA (4-3-3): Burigana; Danovaro, Ferri, Cavalli, Dimarco; Piccinini, Nelli, Stronati; Giani, Mastroianni, Sartore. (Battaiola, Potop, Ghisolfi, Zunno, Bruschi, Oneto, Gerace, Fiorini, Currarino, Arrondini, Mamona, Guglieri). All. Tabbiani.
Arbitro: Andreano di Prato

© Copyright 2022 Editoriale Libertà