Delcarro spaventa il Fiorenzuola, capitan Stronati e Frison ribaltano il Rimini

03 Dicembre 2022

Fotoservizio Claudio Cavalli

Il Fiorenzuola vince anche quando non è protagonista di gare particolarmente brillanti. Ci ha pensato Frison, a tre minuti dal termine, a regalare ai rossoneri il successo per 2-1 ai danni di un Rimini coriaceo e che, per larghi tratti del match, ha messo le tende nella metà campo valdardese. Romagnoli avanti a inizio ripresa con Delcarro prima dell’immediato pareggio firmato da Stronati. L’ex Fiorentina Frison ha messo il sigillo su tre punti pesantissimi che proiettano la squadra valdardese al terzo posto del girone B di serie C, in attesa dei match delle 17.30.

Mister Tabbiani ha ovviamente riproposto il 4-3-3 ma con qualche correttivo. Bondioli ha affiancato Potop al centro della difesa, Sussi e Oddi sono partiti dal primo istante nel ruolo di “esterni bassi”. A metà campo, con Fiorini e Stronati, seconda presenza da titolare per Di Gesù, con Mamona rilanciato nel tridente offensivo al posto di Morello.

Un primo tempo che ha visto un Rimini più intraprendente rispetto a un Fiorenzuola che ha rischiato grosso in un paio di circostanze. Valdardesi che hanno corso un brivido già in avvio sul retropassaggio azzardato di Sussi e intercettato da Sereni: ci ha pensato Potop a salvare tutto in extremis. Tanti errori e difficoltà di equilibrio sul campo reso viscido dalla pioggia. Solo Sartore ci ha provato dalla distanza con un gran destro respinto da Galeotti, mentre la squadra di Gaburro, specie nella fase finale del periodo, ha premuto maggiormente. Prima un contatto dubbio in area tra Battaiola e Delcarro, poi un sinistro violento di Santini respinto dallo stesso portiere di casa, ha caratterizzato il miglior momento riminese. La sensazione è che l’assenza di Quaini (squalificato) al centro della difesa pesi più del previsto, sia in fase di impostazione, ma anche in quella di contenimento. A cinque dal termine però, ancora Sartore, dopo una ripartenza innescata dal duo Fiorini-Di Gesù, è andato alla conclusione da fuori area: ancora Galeotti decisivo con i pugni.

Nella ripresa, questa volta non sono risultati sufficienti i cambi a mister Tabbiani che, prima con Yabre per Oddi, poi con Currarino e Giani al posto di Fiorini e Mamona, ha provato, vanamente, a cambiare l’inerzia della sfida. E al 16’, ecco il vantaggio romagnolo: Piscitella, scatenato sul versante mancino ospite, ha piazzato a centro area un gran pallone che Delcarro non ha avuto difficoltà a incornare all’angolino. E’ parso il preludio a una giornata nerissima, ma guai a dare per morto il Fiore: sei minuti più tardi, da una punizione da sinistra calciata da Sartore a centro area, inzuccata di Potop respinta e Stronati, appostato a due passi dalle linea di porta, ha messo dentro in scivolata. Si tratta del quarto centro stagionale per il centrocampista, per l’occasione capitano della squadra. Battaiola ha invece respinto, pochi istanti dopo, un bel calcio di punizione di Sereni. Rimini che ha comunque premuto per tutto il corso della ripresa, senza però riuscire a costruire autentiche palle gol. Fiorenzuola che ha successivamente tenuto grazie a una buona applicazione difensiva, l’ingresso di Morello nel finale non ha sortito gli effetti sperati con le ripartenze rossonere rimaste solamente nelle intenzioni. Al 42’ però, a sorpresa, il gol-partita: da calcio d’angolo, è stata la testa di Frison a firmare la decima vittoria stagionale e a scatenare la festa di Battaiola e soci, sempre più sorprendenti nelle zone che contano della graduatoria.

Prossimo impegno per il Fiorenzuola, sabato prossimo a Siena per il penultimo turno del girone di andata.

FIORENZUOLA-RIMINI 2-1
MARCATORI: Delcarro al 16′, Stronati al 22′ e Frison al 42′ s.t.
FIORENZUOLA (4-3-3) Battaiola; Sussi, Bondioli (dal 25′ s.t. Frison), Potop, Oddi (dal 1′ s.t. Yabre); Stronati, Fiorini (dal 12′ s.t. Currarino), Di Gesù; Mamona (dal 12′ s.t. Giani), Mastroianni, Sartore (dal 34′ s.t. Morello). (Sorzi, Scardina, Coghetto, Arduini, Danovaro, Giallombardo). All. Tabbiani.
RIMINI (4-3-3) Galeotti; Tofanari, Panelli, Pietrangeli, Haveri; Delcarro, Rossetti, Pasa (dal 29′ s.t. Tanasa); Piscitella; Santini, Sereni (dal 36′ Accursi). (Lazzarini, Tanasa, Tonelli, Regini, Gigli, Acquistpace, Lo Duca, Laverone, De Rinaldis, Vano). All. Gaburro.
ARBITRO: Lovison di Padova.
NOTE: angoli 2-11. Ammoniti Santini e Fiorini.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà