La testimonianza

Azienda Il Ghizzo: “Con CompraPiacenza gestiamo gli ordini dal divano”

27 dicembre 2020

Presente sul territorio da 70 anni, l’azienda vitivinicola e agriturismo il Ghizzo di Ponte dell’Olio ha scelto CompraPiacenza come veicolo di promozione commerciale.
Il motivo lo spiega il titolare, Leonardo Guglielmetti: “È un’ottima iniziativa, perché è una vetrina che permette di trovare in un unico posto tante attività differenti, da chi produce vino ai ristoranti, dalla merceria alla cartoleria, dalle auto al tempo libero. Noi ci siamo registrati con una doppia veste proprio perché siamo sia azienda vitivinicola che agriturismo, e abbiamo chiesto e ottenuto l’account per gestire in prima persona il nostro catalogo prodotti”.
“E’ sicuramente un’ottima occasione per farci conoscere secondo le nuove modalità di Internet che non siano le solite piattaforme, Facebook o Instagram, o i singoli siti aziendali – prosegue Guglielmetti -, e il punto di forza è che trattandosi di un portale web può essere consultato da ovunque. Questo consente di essere trovati anche dalle aree limitrofe, che per noi sono un ottimo bacino di clientela: dalle province lombarde di Milano, Lodi, Pavia, Alessandria, Cremona… fino a quelle emiliane come Parma, Reggio Emilia e Modena”.

Guglielmetti ha centrate la finalità del progetto CompraPiacenza: essere un aggregatore di esercizi commerciali del territorio piacentino che permetta di trovarli e consultarli in un unico luogo virtuale senza doverli cercare singolarmente sui motori di ricerca e visitarli sito per sito; e poi l’opportunità di raggiungere una platea di potenziali clienti anche al di fuori dei confini provinciali, per attirarli sul territorio piacentino a gustare e comprare le specialità enogastronomiche ma non solo, o per consegnare i prodotti direttamente a casa loro. Senza dimenticare l’aspetto etico dell’iniziativa: sostenete l’economia degli esercenti locali, a qualunque categoria merceologia appartengano, per contrastare gli effetti del lockdown e delle restrizioni sanitarie indotte dalla pandemia che da mesi gravano sui piccoli commercianti del territorio.

“Molto comodo anche il pulsante “Invia messaggio” – racconta l’imprenditore – che permette in un istante di creare un contatto con il cliente, e che può dare ritorni veloci. Noi, ad esempio, abbiamo una clientela che arriva anche dal Milanese, e ci siamo organizzati con uno spedizioniere: in questo modo riusciamo a gestire gli ordini e le consegne direttamente dall’ufficio o dal divano di casa”.

“Penso che sia stata centrata in pieno la finalità – conclude Guglielmetti –. Vedo che molta gente non ha tempo e voglia di andare a cercare e guardare sito per sito, e trovare tutta l’offerta commerciale raccolta in unica vetrina è più comodo. Per i clienti e per gli esercenti” E aggiunge: “CompraPiacenza ha grandi potenzialità per proseguire anche dopo il lockdown”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Val Nure

NOTIZIE CORRELATE