Contributi da 700 a tremila euro per le attività fermate dalla pandemia

16 Febbraio 2021

Il Comune di Vigolzone ha messo a disposizione 100mila euro di fondi Covid per i suoi commercianti. Attraverso un bando ha dato la possibilità alle attività commerciali non alimentari ed artigianali del territorio (dai bar ai ristoranti, dai centri estetici alle officine meccaniche) di chiedere un contributo per le perdite economiche registrate a seguito delle chiusure imposte dai Dpcm e delle ordinanze regionali per contrastare la pandemia.
Sono circa 70 le attività che hanno inoltrato la domanda di contributo, la gran parte in fase di liquidazione in questi giorni. Alcune posizioni sono in fase di verifica da parte degli uffici preposti. Riceveranno tra i 700 e i tremila euro a seconda del reale danno subito. “In questo periodo, dietro ogni attività commerciale – commenta il sindaco di Vigolzone, Gianluca Argellati – c’è una famiglia che è in difficoltà. Fondamentale quindi è aiutarle, anche con questo tipo di iniziative”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà