Gli skaters invadono Bettola: 175 atleti in gara per ricordare Federico Subacchi

18 Ottobre 2021

Per ricordare un’amico con una manifestazione sportiva pubblica, sono necessari un’ottima organizzazione, una giornata di sole e tanto sano agonismo, a cui gli organizzatori della “Piace Skater”, hanno aggiunto l’entusiasmo dei giovani, ecco allora che la giornata svoltasi ieri a Bettola in memoria di Federico Subacchi, è stato un vero successo.
La centrale Piazza Cristoforo Colombo di Bettola, è stata teatro di una riuscita festa di sport, e trasformata, nel tratto dalla statua dello scopritore delle Americhe alla fontana, in una pista di pattinaggio con un percorso di 320 metri, contraddistinto da ostacoli, slalom, rampe e curve al contrario, molto tecnico, dove i 175 partecipanti, si sono sfidati dal mattino a tardo pomeriggio, nel corso di eliminatorie, semifinali, finali e le gare di consolazione.

Otto le categorie in campo, cuccioli, giovanissimi, esordienti, ragazzi, allievi, junior, senior e master per le nuove promesse, quindi coloro che si approcciano all’agonismo solo da poco tempo, mentre sette le categorie che hanno suddiviso gli esperti, in cui non vi sono i cuccioli.

Gli atleti sono giunti da tutt’Italia, con il Nord della penisola a farla da padrone.
“Federico Subacchi era uno di noi – racconta Eleonora Dallavalle, presidente di “Piace Skaters  – un atleta, uno sportivo, che amava pattinare e che il Covid a marzo del 2020 lo ha strappato alla vita. Pattina con noi ancora la figlia. Questo trofeo è a sua memoria e questo grazie anche al Comune di Bettola, al consigliere comunale Luca Corbellini, siamo riusciti ad istituire un contributo da assegnare alla dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Bettola. Grazie ad UniCredit che ci ha sostenuto, possiamo consegnare un assegno di 500 euro, al fine di migliorare l’offerta formativa della scuola di Bettola. Primo memorial, che vuole avere un seguito, con la speranza di poter raggiungere cifre più alte in futuro”.

Dopo la tre giorni di settembre con il mondiale di discesa di pattini in linea dalla Strada del Cerro, a Bettola è scoppiata tra i più piccoli bettolesi la voglia di cimenterai nella disciplina, tanto da dare la propria potenziale adesione ad un corso che era solo una ipotesi. Forti di queste adesioni volontarie, Eleonora Dallavalle ed il suo gruppo, sempre in simbiosi con l’amministrazione comunale, si è mossa alfine di individuare un posto idoneo dove poter allestire il corso.

“Siamo felici di confermare che il corso a Bettola partirà a giorni” dice la Dallavalle “a cui già ci sono già tanti bambini iscritti. Abbiamo trovato un intesa proprio con l’Istituto comprensivo di Bettola e nella palestra delle scuole terremo il corso”.
“Quella di oggi è una giornata che ci rende orgogliosi” afferma il consigliere comunale Luca Corbellini che a seguito tutta l’iniziativa in prima persona “perché Bettola è protagonista di un momento commemorativo attraverso l’entusiasmo dei più giovani e i valori dello sport. Ringraziamo tutti per la partecipazione e siamo contenti che a giorni possa iniziare il corso sui pattini per i nostri giovani”.

LA FOTOGALLERY DI EMILIO MARINA

© Copyright 2023 Editoriale Libertà