Storico stabilimento tessile

Malo riparte dalla produzione di mascherine. “Fino a 37mila al mese”

17 maggio 2020

La Malo di Borgonovo produrrà mascherine. Lo storico stabilimento tessile di Borgonovo lunedì 18 maggio proverà a ripartire. Dodici dei 37 dipendenti saranno richiamati al lavoro (attualmente sono tutti in cassa integrazione) per produrre mascherine autorizzate dall’Istituto Superiore di Sanità. Da Borgonovo ne verranno prodotte fino a 37mila al mese. I lavoratori da 12 saliranno a 16.

“Cercheremo cioè di far turnare facendo lavorare un po’ tutti” spiega il direttore di produzione Bastian Mario Stangoni. Borgonovo  aprirà dopo che già nei giorni scorsi ha aperto lo stabilimento gemello di Campi Bisenzio. Ci sono poi i negozi di Milano e Roma che apriranno mercoledì e Prato e Forte dei Marmi che dovrebbero aprire giovedì. A Marbella, in Spagna, si attende ancora l’autorizzazione governativa.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Val Tidone