Ciclismo, anche la Nazionale russa tra i 127 in gara oggi al Giro del Medio Po

18 Settembre 2021

Uno spettacolo che torna dopo 25 anni e a distanza di un secolo esatto dalla sua “prima” assoluta. E’ scaduto il conto alla rovescia per il 52esimo Classico Giro del Medio Po, corsa nazionale su strada per dilettanti (Elite e Under 23) in programma oggi, sabato 18 settembre, con partenza e arrivo a Castel San Giovanni e valida anche campionato regionale Emilia Romagna per Under 23.

La manifestazione, che ricorderà la figura di Alberto Ginofero attraverso l’omonimo Memorial, prenderà il via alle 13.00 da piazza XX Settembre, sede della partenza ufficiosa e dall’arrivo, mentre il via ufficiale (chilometro zero) è fissato nei pressi dello stadio “Soressi”.

Una corsa dalla grande storia e dall’alto fascino, riproposta dal Gruppo sportivo Luigi Maserati e che coinvolgerà diversi territori. Inizialmente, i corridori affronteranno (per una sola volta) il giro lungo predisposto dagli organizzatori, lungo 47 chilometri e 200 metri e che vedrà toccare nell’ordine San Nicolò (dopo aver percorso la via Emilia), Gragnanino, Mottaziana e Borgonovo: dal capoluogo della Val Tidone partirà “l’assaggio” dell’asse Moretta-Fornello (Gran premio della montagna)-Cavo-Razza-Castel San Giovanni che poi sarà la base dei cinque giri corti (di una ventina di chilometri ciascuno), mentre dopo 170 chilometri e 200 metri percorsi ci sarà il traguardo in piazza XX Settembre a Castel San Giovanni.

Giovedì a mezzanotte si sono chiuse le iscrizioni ed è dunque possibile snocciolare i numeri ufficiali della 52sima edizione, che sarà raccontata dalla voce dello speaker Alessandro Brambilla. Gli iscritti erano 137, da cui bisogna sottrarre 10 defezioni, mentre diciannove saranno le squadre al via, tra cui anche una nazionale: quella russa.  L’arrivo nel “cuore” di Castel San Giovanni è stimato tra le 16,30 e le 17,01 in base alla media percorsa (44 o 42 chilometri orari) dai corridori.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà