Castello, Activa continuerà a gestire la piscina: “Nei mesi del Covid persi 160mila euro”

24 Settembre 2021

La chiusura forzata causa Covid durante i passati mesi invernali ha causato mancati introiti per il gestore della piscina comunale di Castel San Giovanni, la cooperativa Activa, pari a 160mila euro. Anche per questo motivo l’amministrazione comunale ha deciso di rinnovare fino a maggio 2022, l’affido alla cooperativa che giusto un anno fa si era aggiudicata la gestione provvisoria delle piscine comunali di Castello.

“Un anno fa – dice il presidente di Activa Nicola Vitali – avevamo stimato incassi pari a circa 260mila euro nell’arco di dodici mesi, ma lo stop forzato da ottobre dello scorso anno fino a maggio di quest’anno, quando abbiamo cioè potuto riaprire l’impianto estivo, ha avuto come effetto quello di ridurre gli incassi a nemmeno a centomila euro”.

I DETTAGLI SU LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI MARIANGELA MILANI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà