Bolletta da 1.400 euro, Gabriella: “Non so come fare”. Mazzata anche per il Comune

20 Febbraio 2022

Potrebbe arrivare a 160 mila euro la mazzata per le casse del Comune di Castel San Giovanni dovuta al rincaro di luce e gas. “Da una prima proiezione fatta dai nostri uffici – dice l’assessore al bilancio Wendalina Cesario – crediamo sia ragionevole aspettarsi un maggior costo stimato tra i 150 e i 160 mila euro in più. Per il momento – aggiunge – crediamo che il bilancio del comune sia abbastanza solido da poter assorbire questo maggior costo, senza che ci siano conseguenze negative per i contribuenti”.

Nel frattempo quel che è certo è che se da un lato l’ente pubblico riuscirà a sostenere questi maggiori costi non altrettanto certo è che i bilanci delle singole famiglie riescano ad assorbire i rincari delle bollette.

“Sono sola con mio figlio – dice ad esempio Gabriela Tempian – e mi è arrivata una bolletta per il solo gas, da novembre a gennaio, di 1400 euro. Io, tolto affitto e rata della macchina non so davvero come farò a trovare i soldi per pagarla. Eppure io e mio figlio siamo fuori per la gran parte della giornata, l’appartamento è di sessanta metri compresi i balconi. Lo scorso anno spendevo 400 euro ogni due mesi. Non riesco proprio a spiegarmelo. Sono arrivata al punto di spegnere la caldaia di notte perché ho paura”. Come lei tanti altri castellani sui social denunciano rincari simili.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà