Bobbio film festival, Paolo Franchi: “Niente scandali, ho solo raccontato l’amore”

02 Agosto 2013

20130802-213706.jpg

I volti e le sfumature della passione sentimentale sono infiniti e possono contemplare storie profondamente tormentate, dove le scelte avvengono fuori da ogni convenzione: “E la chiamano estate”, film diretto dal regista Paolo Franchi, racconta un amore diverso,”ispirato alla letteratura di Moravia, alla realtà, alla società di oggi”, come ha spiegato il suo autore, giunto questa sera in Valtrebbia per incontrare il pubblico del Bobbio film festival.
“Non ho mai considerato questa pellicola scandalosa o volutamente osé- ha raccontato Franchi ai microfoni di Telelibertà- credo che le scene esplicite siano trattate con senso e con una certa eleganza; l’accoglienza negativa ricevuta al festival di Roma fu molto estrema ma all’estero devo dire che il film è piaciuto e non ha suscitato polemiche”.
Paolo Franchi ha affidato all’attrice piacentina Isabella Ferrari il ruolo di protagonista:”Tra noi scattò un’empatia immediata;la nostra sintonia si è tradotta sul set, credo che Isabella sia stata bravissima”.
La rassegna di Marco Bellocchio continua a incontrare il favore degli spettatori che ogni sera si presentano numerosi al chiostro dell’abbazia di San Colombano.

20130802-213810.jpg

20130802-213831.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà