Bobbio, sold out per Sergio Rubini:”Il mio cinema ‘buonista’ combatte la crisi”

03 Agosto 2013

20130803-205038.jpg

La sfilata di star in Valtrebbia prosegue e questa sera il pubblico di Bobbio ha riservato al regista-attore, Sergio Rubini, tutta l’attenzione e il calore che si devono a uno dei volti più noti del cinema italiano contemporaneo.
L’artista pugliese ha portato al chiostro dell’abbazia di San Colombano la pellicola “Mi rifaccio vivo”, commedia dolce-amara, scritta dallo stesso Rubini, dove lo sfortunato protagonista, direttamente dall’aldilà, coglie l’occasione di potersi vendicare dell’antagonista di una vita:”In realtà il mio personaggio scopre che l’odiato rivale, visto da vicino, è una persona come tutte le altre, con problemi e fragilità – ha raccontato il regista ai microfoni di Telelibertà – la pellicola è un invito ad approfondire la conoscenza con l’altro, a non fermarsi in superficie e ad accantonare l’odio; il ‘buonismo’, in questi tempi di crisi, è un bel messaggio da diffondere”.
Sergio Rubini presto sarà impegnato in teatro con Michele Placido e Piergiorgio Bellocchio, in uno “Zio Vanja” diretto dal padrone di casa del festival, Marco Bellocchio.
Gli spettatori di Bobbio hanno premiato l’attore con lunghe file all’ingresso e facendo registrare il tutto esaurito.br />
20130803-213658.jpg

20130803-213734.jpg

20130803-213742.jpg

20130803-213753.jpg

20130803-213821.jpg

20130803-213838.jpg

20130803-214005.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà