Val Trebbia

“Zoran-Il mio nipote scemo” vince a sorpresa il Bobbio Film Festival

30 agosto 2014

IMG_2863.JPG
Il rapporto tragicomico tra un quarantenne alcolizzato e il giovane nipote è al centro del film trionfatore del Bobbio Film Festival 2014. “Zoran – Il mio nipote scemo”, di Matteo Oleotto, si porta a casa ben tre riconoscimenti: miglior film, miglior attore (Giuseppe Battiston) e premio del pubblico. Alice Rohrwacher eletta miglior regista per “Le meraviglie”. “Il sud è niente”, film di Fabio Mollo sull’adolescenza difficile di una ragazza, vince due premi: miglior attrice (Miriam Karlkvist) e miglior opera prima. “Sangue” di Pippo Delbono e “Che strano chiamarsi Federico” di Ettore Scola vincono ex aequo il premio Libertà. A ritirare il Gobbo d’oro l’attore Roberto Citran che ha preso parte al film vincitore.

IMG_2867-0.JPG

IMG_2864.JPG

IMG_2865.JPG

IMG_2866.JPG

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Val Trebbia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE