Bobbio Film Festival, con “La terra dei figli” seconda serata con Valerio Mastandrea

25 Agosto 2021

Al Bobbio Film Festival seconda serata con Valerio Mastandrea, che accompagna la visione de “La terra dei figli” di Claudio Cupellini, collegato in remoto.

Il film, presentato al Taormina Film Fest 2021, é tratto dall’omonima graphic novel di Gipi: racconta la storia di alcuni superstiti a una catastrofe apocalittica, un padre (Paolo Pierobon) e un figlio adolescente (lLeon de La Vallèe), e altri personaggi, come la Strega interpretata da Valeria Golino e il Boia di Valerio Mastandrea. In questo mondo malato, il padre affida a un quaderno i suoi pensieri, ma quelle parole per il figlio sono segni indecifrabili, perché non sa leggere. Alla morte del padre, il ragazzo decide di intraprendere un viaggio alla ricerca di qualcuno che possa svelargli il senso di quelle pagine.

“Sono grande fan di Gipi pensavo fosse impossibile da adattare ma appena ho letto “La terra dei figli” mi sono innamorato. L’ho contattato, l’ho conosciuto e gli ho chiesto il permesso di trovare un produttore” ha raccontato Claudio Cupellini collegato da remoto.

“All’origine dovevo fare il padre” – ha commentato Valerio Mastandrea – “e poi per una serie di impegni ho dovuto cambiare personaggio. Nessuno mi avrebbe mai chiamato per quel ruolo, che è un personaggio che porta con sé l’ultima fiammella di speranza. È una storia che va molto oltre la fine del mondo”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà