Bobbio, stasera al Festival del giornalismo premi a Iacona, Murgia e Puente

04 Settembre 2021

Nei chiostri dell’abbazia di San Colombano a Bobbio, questa sera, sabato 4 settembre alle 21, saranno premiati Riccardo Iacona, giornalista Rai, la scrittrice, critica, blogger, Michela Murgia, vincitrice del premio Campiello, e David Puente, il “cacciatore di bufale” che ritirerà il riconoscimento dedicato alle storie di giornalismo emergente in rappresentanza di Open, giornale online fondato da Enrico Mentana.

Nel corso del Festival di editoria e giornalismo emergente, che quest’anno fa eccezionalmente tappa a Bobbio, sarà nello specifico consegnato ai tre intellettuali il premio intitolato al giornalista Oliviero Beha, alla presenza della figlia Germana. ll premio – viene spiegato dai promotori – è l’unico riconoscimento in Italia legato alla figura di Beha, il grande giornalista Rai scomparso nel 2017 dopo aver condotto diverse inchieste ed editoriali di denuncia, fino a sfidare l’intoccabile mondo del calcio, dei mondiali ‘82 (e ricordiamo anche il successo della sua “Radio Zorro”).
Ideato e diretto da Piero Muscari e Danilo Russo, il festival vuole scarnificare la ridondanza della parola attuale per provare a mettere da parte l’eccesso e fare ordine. “È un po’ ciò che accade quando si scrive, a volte lo si fa per fissare meglio un’idea e per capire come e cosa raccontare”, dicono dal festival.
In particolare, tra gli argomenti trattati durante la serata, ci si soffermerà sul senso del racconto, in cui si analizzeranno le direzioni e le digressioni che un impianto narrativo può assumere. Quindi la riflessione sulla percezione e il significato delle parole. “A partire da quest’anno il festival si aggancia alla capitale italiana del libro 2021, Vibo Valentia, promuovendo un gemellaggio tra Bobbio e il Comune calabrese”, proseguono i promotori. “Questo è il primo passo di una collaborazione futura che vedrà le prossime città scelte ad essere parte attiva dell’evento, con uno spazio dedicato alla preselezione di scrittori emergenti che verranno poi premiati”.
Un’altra importante iniziativa che verrà presentata sarà la selezione – da parte dei vari ordini dei giornalisti regionali – del giovane emergente che si è distinto durante l’anno. Un’occasione per proporre il festival come punto di riferimento nell’individuare ed intercettare le nuove firme dell’editoria e del giornalismo.

Albo d’oro
Nelle edizioni precedenti sono già stati premiati: Andrea Scanzi, giornalista e scrittore; Michelangelo Tagliaferri, presidente della Fondazione Accademia della comunicazione di Milano; Lorenzo Fazio, editore di Chiare Lettere; Pino aprile, giornalista e scrittore; Piergiorgio Odifreddi, scrittore e matematico; Luca Telese, giornalista e scrittore; Sasha Biazzo, giornalista di Fanpage; Rosella Postorino, scrittrice e vincitrice del premio Campiello; Valentina Farinaccio, scrittrice; gli editori Giuseppe e Alessandro Laterza; le scrittrici Rosa Ventrella e Viola Ardone.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà