Mario Borsa, un museo di Somaglia porterà il suo nome

4 ottobre 2012

Sabato 6 ottobre 2012 ricorre il 60° anniversario della morte di Mario Borsa e il Comune
di Somaglia, che ha l’onore di avergli dato i natali, ha deciso di ricordare uno dei suoi figli
più illustri con l’istituzione di un museo a lui dedicato.
Uno degli intellettuali europei più raffinati della prima metà del secolo scorso, Mario
Borsa fu giornalista, romanziere, storico, saggista, critico d’arte e teatrale che eccelse in
ciascuna di queste attività. Carlo Casalegno nel 1977, venti giorni prima di cadere per
mano dei terroristi, dalle colonne de La Stampa ricordò come per merito di Mario Borsa
(di cui fu il primo direttore dopo la liberazione) il Corriere della Sera avesse contribuito in
modo determinante all’affermazione della Repubblica nel referendum del 1946.
Se la stima di Mario Borsa si è mantenuta inalterata negli anni molto lo si deve anche al
saggio Libertà di stampa, costantemente ripubblicato dal 1920 ai nostri giorni, che fu uno
dei testi prediletti da Walter Tobagi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE