Trebbiantica: due giorni alla scoperta del parco

11 ottobre 2012

Appuntamento sabato 13 e domenica 14 ottobre ai Laghi di Tuna a Gazzola. Per i visitatori la possibilità di salire in mongolfiera e sorvolare il torrente. Laboratori per bambini.

Ancora un tuffo nel passato per il parco regionale fluviale del Trebbia. Sabato 13 e domenica 14 ottobre torna “Trebbiantica”, la due giorni dedicata da un lato alla scoperta dell’ecosistema ambientale e del fiume e dall’altro alla rievocazione dell’antica battaglia di Annibale immersa nei luoghi storici del combattimento.
Si inizia sabato in località Laghi di Tuna di Gazzola, dalle 10,30 alle 17, con “La vita nel Castrum” che prevede la visita all’accampamento dei legionari con una dimostrazione sulle tecniche di combattimento e vita da campo a cura dell’associazione Legio I Italica; nel pomeriggio è in programma la rappresentazione di un antico rito etrusco-romano. Domenica dalle 10 alle 18 prosegue la visita all’accampamento dei legionari con una continua successione di momenti didattici e dimostrazioni. Dalle 12 è possibile pranzare al ristorante “I laghi di Tuna” con menu a tema “I piatti di antica Roma”(prenotazione obbligatoria) oppure al chiosco con piatti della cucina piacentina e carni alla brace. Spazio quindi alle 15 al saluto delle autorità: interverranno in quell’occasione il presidente della Provincia Massimo Trespidi, l’assessore all’Agricoltura Filippo Pozzi e il presidente del nuovo ente di gestione dei parchi dell’Emilia Occidentale, Agostino Maggiali, che illustrerà i progetti futuri dell’area protetta nel nuovo assetto territoriale. Alle 15,30 Manrico Bissi, Cristian Boiardi e Lorenzo Caravaggi offriranno una visione tridimensionale dei ritrovamenti archeologici riferiti all’antica Placentia del III secolo dc e, ancora alle 15,30, i visitatori avranno la possibilità di salire in mongolfiera per un suggestivo viaggio sul fiume. Dalle 21 alle 23, infine, “Notte dei Gufi” con Marco Mastrorilli che accompagnerà il il pubblico in una breve passeggiata notturna alla ricerca degli esemplari. Durante le giornate non mancheranno inoltre visite naturalistiche guidate, laboratori per bambini di falegnameria (costruzione giochi in legno) e del vento (macchine a vento e aquiloni), il battesimo della sella per i più piccoli, truccabimbi e giochi di magia per curiosi di tutte le età.
“La manifestazione – ha sottolineato l’assessore Pozzi – è l’esempio concreto della valorizzazione dell’area protetta oltre che un’opportunità concessa ai piacentini di scoprire tutti i pregi del Parco e dell’ecosistema fluviale”.
L’iniziativa è promossa dal parco regionale fluviale del Trebbia con il patrocinio e la collaborazione della Provincia di Piacenza e dei Comuni di Piacenza, Calendasco, Gazzola, Gossolengo, Gragnano, Rivergaro e Rottofreno. Durante la manifestazione, con ingresso gratuito (eventuali offerte saranno devolute in beneficenza), sarà distribuito materiale informativo sul parco.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca